Parlano i fondi italiani 5 stelle di Morningstar


Sono 24 i fondi italiani che contano con la massima qualificazione quantitativa di Morningstar. Ecco le caratteristiche dei principali comparti, raccontate dai propri professionisti:

Fondo: Alkimis Capital Ucits
Massimo Morchio, CEO di Alkimis SGR, "il fondo è gestito con una strategia equity long/short con obiettivi di ritorno assoluto positivo e bassa volatilità. Lo stock picking è rigorosamente bottom up e utilizza un modello di analisi e valutazione proprietario che il team di gestione di Alkimis adotta consistentemente da anni. 
I portafogli sono costruiti settore per settore, ottenendo così una miglior diversificazione e una più robusta decorrelazione dai trend di mercato.

Fondo: Etica Bilanciato (gestione in delega ad Anima SGR)
Commento dal team gestionale: Mary Thomson e Claudia Collu (Portfolio Managers Azionari) per portafoglio azionario; Luca Felli (Responsabile Investimenti Obbligazionari e Valute) e Luca Terruzzi (Portfolio Manager Obbligazionario) per portafoglio obbligazionario: "Il fondo cerca di unire gli obiettivi di rendimento dell’investimento con i principi di sostenibilità e responsabilità sociale.

Il portafoglio azionario è gestito attivamente all’interno di un universo di titoli selezionati in base a criteri sociali e ambientali tra società emittenti a vario grado di capitalizzazione, con ampia diversificazione settoriale e appartenenti a mercati regolamentati dell’Area Euro, Pacifico e Nord America. La selezione dei titoli cerca di coniugare l’analisi finanziaria con i principi etici nell’intento di individuare le società che meglio esprimono le tematiche di investimento (efficienza energetica, corporate governance ecc.) di medio lungo periodo.

Anche il portafoglio obbligazionario, in gran parte investito in titoli dell’Area Euro, è gestito attivamente, nel rispetto dei criteri di eticità declinati per paese emittente. La gestione rimane fondata su una valutazione fondamentale dei mercati che coniuga, naturalmente, le dinamiche di crescita/inflazione e l’atteggiamento della BCE, con una costante e doverosa valutazione del premio per il rischio dell’emittente.

Fondo: Fondersel PMI
Marco Nascimbene, gestore del comparto, "è un fondo specializzato sul mercato azionario italiano caratterizzato da un benchmark misto, meta big cap e metà mid e small cap che consente di muoversi fra le due categorie a seconda della convenienza. Lo stile di gestione è attivo e si basa su incontri frequenti con il management delle aziende selezionate in modo da individuare nuove opportunità di investimento. Nel portafoglio è presente una percentuale rilevante di aziende medio-piccole, che nel tempo hanno avuto risultati migliori delle grandi con la possibilità di “scoprire” storie poco conosciute.

Fondo: Gestielle Obbligazionario Corporate

Nicolò Bocchin, gestore del fondo: "si distingue per la gestione attiva indirizzata ad individuare opportunità nel mondo del credito, sia nel comparto Investment Grade che in quello High Yield. L'approccio è di tipo "top down", volto a  tradurre aspettative macroeconomiche in scelte d'investimento a livello di spread corporate. Il Fondo tende a staccarsi anche in modo significativo dal benchmark di riferimento, con titoli denominati in valute diverse dall'euro e obbligazioni convertibili parte integrante dell'allocation in essere. A livello settoriale si evidenzia una forte concentrazione in titoli finanziari, mentre in termini di rating prevalgono le BBB e le BB".

Fondo Gestielle Obiettivo Risparmio
 
Valentino Bidone, gestore: "il fondo appartiene alla categoria degli absolute return, quindi privo di un benchmark di riferimento. Può quindi investire in differenti asset class (ad eccezione direttamente delle azioni) prevalentemente denominate in Euro. Tale caratteristica rende il prodotto particolarmente flessibile nell’adeguarsi ai differenti scenari di investimento che man mano si presentano. La componente principale del portafoglio è rappresentata da titoli governativi e corporate con una duration che, di norma, risulta inferiore a 2 anni.
Può altresì investire in obbligazioni convertibili al fine di partecipare ai rialzi del mercato azionario in funzione della reattività (delta) del sottostante e di cogliere il maggior rendimento offerto scorporando la componente opzionale. L’esposizione valutaria è un’altra leva di cui si fa uso in determinati momenti anche per ridurre la volatilità del portafoglio, in considerazione delle correlazioni esistenti con le altre asset class presenti".

Fondi di Symphonia SGR
Interviene Paolo Boretto, direttore investimenti

Synergia Small Cap: La politica di gestione è attiva e fortemente selettiva dato che fonda le scelte di gestione esclusivamente sull’analisi fondamentale.
I titoli appartenenti al benchmark rimangono un riferimento ancorchè i giudizi di valore possono portare sia all’esclusione che al sovra – sotto peso delle singole posizioni. Attraverso un’attenta politica di stock picking all’interno dei vari settori, molto spesso,  includiamo anche titoli non appartenenti al benchmark.
Il fondo risulta attualmente ben investito con le scelte più forti concentrate su specifici titoli sui quali riteniamo esserci molto valore inespresso.

Synergia Obbligazionario Rendita: Attualmente il portafoglio del fondo è investito per circa 80% in titoli governativi emessi dallo stato italiano con un focus particolare verso i CCT. Sono presenti anche titoli legati all’inflazione per aumentare sia la diversificazione del fondo che il flusso cedolare. Il resto del portafoglio del fondo è investito in corporate bond bancari principalmente italiani. L’obiettivo del fondo è generare rendimento mantenendo bassa la volatilità.

Fondo: Soprarno azioni globale
Marco Seveso, gestore del comparto, "è un fondo azionario globale che investe nei mercati sviluppati. Al momento ha una esposizione superiore al benchmark sui mercati europei mentre è sottopeso sulla componente americana e giapponese.
E’ un fondo che copre quasi completamente il rischio di cambio.Il posizionamento del fondo è al momento più cauto rispetto ai mesi precedenti. L’esposizione complessiva è in linea con il benchmark di riferimento attorno al 90% e la caratteristica del fondo stesso ( come tutti gli altri della nostra Società) è quella di ricercare il valore inespresso in settori  o titoli specifici.

Per questo motivo al momento il fondo è maggiormente esposto all’Europa ma non al settore finanziario che riteniamo nel suo complesso correttamente valutato mentre ci piacciono aziende esposte alla ripresa della domanda e degli investimenti nei paesi dell’area euro e le cui valutazioni non abbiano incorporato ancora uno scenario macroeconomico in miglioramento nei prossimi mesi.

Fondo: Zenit MC Pianeta Italia 
Luca Mori, CIO della società, "il fondo investe in titoli azionari del mercato italiano con una specializzazione sulle società a piccola e media capitalizzazione, spesso leader mondiali nei rispettivi mercati di riferimento. La gestione attiva dell'esposizione azionaria conferisce dinamicità al portafoglio con l'obbiettivo di generare rendimenti superiori a quelli dell'indice di Borsa ma con un minor livello di rischio".

Ecco l'elenco completo dei comparti italiani 5 stelle Morningstar:

Fonte: Morningstar Direct

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi