Tags: Alternativi |

Nuovo investimento per il fondo Euregio Minibond


Il Fondo Euregio Minibond, nella sua ‘mission’ di supportare lo sviluppo dell’economia locale, tramite la società istitutrice e gestore PensPlan Invest SGR S.p.A, assistita da Galante e Associati Studio Legale, e dall’arranger and advisor del fondo PRADER BANK, ha deciso di investere in Capi Group Srl,  società leader nella realizzazione di componenti meccanici di alta precisione principalmente per mercati di macchinari da costruzione per il mondo agricolo. L’azienda con sede a Calliano in Trentino ha siti produttivi, con società del gruppo, anche all’estero in Cina ed in Slovacchia. Dal 2011 ad oggi sono stati acquisiti più di una decina di clienti esteri che hanno permesso di incrementare l’incidenza del fatturato estero dal 25% al 35% portando ad una crescita continua dei margini negli ultimi 4 anni.

L’obiettivo a tendere è di incrementare ulteriormente il fatturato estero anche su nuovi territori e confermarsi partner affidabile a livello mondiale nel settore di riferimento per i propri clienti. Il progetto di crescita di lungo periodo ha richiesto una nuova strategia finanziaria, mediante strumenti di finanziamento innovativi ed alternativi al canale bancario, cioè coerenti con le attività di fonti di medio e lungo periodo come progetti di espansione e di breve periodo per il supporto dello sviluppo del volume di affari. In particolare CAPI Group S.r.l. ha voluto utilizzare una tipologia di strumento di finanziamento nota ai propri clienti multinazionali, al fine di garantire ulteriore trasparenza nello sviluppo del proprio progetto di crescita. L’azienda ha deciso di cogliere l’opportunità di emettere un minibond di due milioni di euro, della durata di 6 anni, rivolto ad investitori istituzionali locali con una cedola fissa del 5%.

Il fondo Euregio Minibond ha deciso di sostenere il progetto attraverso la sottoscrizione dell’emissione. Le operazioni effettuate su aziende locali tramite il fondo coadiuvano le sinergie sul territorio anche per aziende ad ampio respiro internazionale e costituiscono un progetto pilota per altre realtà sia regionali che nazionali - sottolinea Florian Schwienbacher, direttore generale di PensPlan Invest SGR S.p.A. L'intervento in Capi Group S.r.l. costituisce la quindicesima sottoscrizione di Euregio Minibond, che continua ad essere - precisa Martina Francescatti fund manager - un concreto strumento finanziario a supporto dei piani di sviluppo delle imprese della nostra Regione. "Questo investimento nel Fondo Euregio Minibond è un ulteriore esempio che i fondi pubblici e privati tornano utili all'economia reale. Questi fondi, che altrimenti sarebbero stati investiti a livello internazionale, rimangono in Trentino-Alto Adige, permettendo di realizzare progetti rilevanti per il futuro, assicurando posti di lavoro e generando tasse, che a loro volta ricadono nella Regione," sottolinea Josef Prader, fondatore di PRADER BANK. 

Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi