Tags: Consulenza | Gestori | Business | SRI |

Morningstar Investment Conference, tutto pronto per la terza edizione


Morningstar Italy, leader nella ricerca indipendente sugli investimenti, annuncia il programma e i relatori della terza edizione della Morningstar Investment Conference Italy che si terrà l’8 Novembre, a Milano. L’evento conferma la sua sede presso il prestigioso Palazzo Mezzanotte di Borsa Italiana e riunirà responsabili degli investimenti, accademici e rappresentanti Morningstar per dibattere insieme i più rilevanti temi di investimento attuali e a lungo termine attraverso un programma ricco e diversificato di presentazioni e tavole rotonde. 

L’Investment Conference si rivolge a investitori istituzionali, fund selectors e advisor e quest’anno si arricchisce della presenza di due professori di fama internazionale, sette noti rappresentanti di società di gestione globali, nonché quattro esperti Morningstar che, in qualità di responsabili delle strategie di investimento e della ricerca, faranno da filo conduttore per l’intera giornata. Sono attesi più di 300 rappresentanti italiani tra istituzioni, Sgr ed esponenti del mondo accademico. Rinnovata la partnership con le quattro maggiori associazioni di settore (CFA, EFPA, ANASF e NAFOP) e la collaborazione con Borsa Italiana. 

Idee che illuminano il portafoglio è il titolo di questa edizione che ha in programma l’intervento di Steven Smit, head of sustainability di Morningstar, sul panorama attuale SRI (Socially Responsible Investing) e sulla metodologia alla base del nuovo Morningstar Sustainability Rating, con l’obiettivo di aiutare asset manager e advisor nella selezione di investimenti che siano per loro significativi e virtuosi.

Gli altri relatori della conferenza 2016 saranno Cesare Robotti, professore associato di finanza all’Imperial College Business School, che presenterà nuove via di investimento stilando un confronto tra i diversi modelli di equity pricing; Allen Good, senior equity analyst di Morningstar, che si concentrerà sul segmento energetico presentando l’outlook Morningstar sul settore oil and gas e mettendo in luce le best ideas di investimento; Dan Kemp, CIO di Morningstar Investment Management EMEA, che partendo dalla teoria di Warren Buffet secondo cui l’investimento è “simple but not easy”, presentarà una serie di principi messi a punto da Morningstar per contrastare cattive abitudini ed errori comportamentali.

La presentazione di Steven Smit dell’innovativo Morningstar Sustainability Rating lanciato a marzo 2016 sarà seguita da quella di Antonio Celeste, business development di Sustainalytics,  società leader nell’attribuzione di rating ESG alle singole imprese. Insieme, introduranno l’intervento di società di gestione attente e virtuose nell’investimento secondo un approccio SRI. Il dibattito si soffermerà anche sulle opportunità di investimento in presenza di volatilità e tassi negativi. Esponenti di Pioneer, Fidelity, AXA, UBS e PIMCO diranno la loro sugli andamenti dei mercati azionari e del reddito fisso.

A chiudere le fila del discorso sarà Carlo Altomonte, professore associato di economia dell’integrazione europea all’Università Bocconi di Milano, che traccerà un percorso post Brexit per l’Europa guardando alla politica monetaria, fiscale e strutturale per fare un quadro sulla tenuta della moneta unica europea.

“La conferenza istituzionale italiana è alla sua terza edizione e si conferma come un momento di incontro e discussione di nuove idee e strategie di investimento chiare e operative per gli investitori”, ha così commentato Davide Pelusi, CEO di Morningstar Italia e Iberia. “Il titolo stesso della conferenza è significativo della nostra mission di fare luce sulle strategie e i prodotti che fanno parte dei processi di investimento, ovvero fornire spunti concreti per costruire portafogli performanti e allo stesso tempo allineati con gli interessi degli investitori. Ecco perché Morningstar ha deciso di lanciare il nuovo Sustainability Rating: uno strumento in più per valutare gli aspetti ESG all’interno di fondo con un calcolo standardizzato e attendibile. Ma parleremo anche di come fronteggiare i rischi legati alla forte volatilità e alle sfide poste da una politica di tassi di interesse pari a zero, se non negativi. Con l’expertise di MIM ci occuperemo anche di finanza comportamentale, presentando una serie di principi di investimento messi a punto dal nostro team per contrastare le cattive abitudini e migliorare il processo decisionale nella costruzione del portafoglio. Ringrazio i nostri relatori che hanno deciso di confermare la loro presenza per la loro grande preparazione e qualità: gli oltre 230 iscritti alla conferenza dopo una sola settimana dall’apertura delle iscrizioni e dall’invio dell’agenda testimoniano che siamo nella direzione giusta”. 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi