Morningstar Awards 2015: le nomination nella categoria Azionari Mercati Emergenti e Asia Pacifico


L'ultimo approfondimento sui fondi azionari finalisti ai premi Morningstar è dedicato alle categorie Mercati Emergenti e Asia Pacifico. Vinceranno quei fondi che hanno creato valore per gli investitori, realizzando le migliori performance corrette per il rischio nel corso del 2014 e degli ultimi cinque anni. La metodologia enfatizza la performance realizzata nel corso dell’ultimo anno solare, tenendo però conto anche della continuità nel generare buoni rendimenti nel tempo e del fatto che il gestore non abbia mai assunto rischi ingiustificati. Il gestore Rajiv Jain è alla guida di tre dei sei fondi finalisti.

 

 

Ecco i 3 finalisti nella categoria Azionari Mercati Emergenti:

 

Fondo: NEF Azionario Paesi Emergenti R Acc

Gestore: Rajiv Jain

Il principale obiettivo di investimento del comparto consiste nella rivalutazione del capitale a lungo termine attraverso l´investimento in un portafoglio diversificato di azioni relative a mercati emergenti. Il fondo è orientato al’investimento in azioni. Le attività possono essere investite in valori mobiliari che danno diritto alla sottoscrizione di azioni, quali le obbligazioni convertibili. Potranno essere utilizzati tecniche e strumenti finanziari a scopi di copertura e\o non copertura. Il fondo, sotto la direzione di Rajiv Jain dal 2003, ha ottenuto una performance del 18,44% nel 2014.

Fondo: Vontobel Fund Emerging Markets Equity B

Gestore: Rajiv Jain

Questo comparto mira ad ottenere il maggior incremento possibile del capitale in USD tramite investimenti in società domiciliate in Paesi Emergenti, tenendo conto del principio della diversificazione del rischio. Il patrimonio viene investito per almeno il 90% in azioni, titoli trasferibili di tipo azionario, certificati di partecipazione, ecc., emessi in qualsiasi valuta da società domiciliate in Paesi Emergenti. Il comparto può investire, in misura minore, in warrant su azioni emessi da società di Paesi Emergenti. Il fondo può anche investire in fondi chiusi di singoli paesi i quali investono negli stessi titoli sopra citati. Per Paesi Emergenti si intendono tutti quei Paesi che sono considerati in via di sviluppo o emergenti dalla Banca Mondiale, dall´International Finance Corporation, dalle Nazioni Unite, o dai governi dei rispettivi paesi. E' prevista la copertura dei rischi valutari.

 

 

 

 

 

 

 

Fondo: RAM (Lux) Systematic Funds - Emerging Markets Equities 

Gestori: Emmanuel Hauptmann, Maxime Botti, Thomas de Saint-Seine

L'obiettivo del fondo è quello di conseguire un apprezzamento del capitale a lungo termine attraverso investimenti in titoli azionari dei mercati emergenti che presentano le seguenti caratteristiche: forte visibilità e prevedibilità degli utili, bilancio impeccabile, valutazione attraente, soprattutto dinamica di crescita degli utili del mercato e prospettive tecniche favorevoli.

Ecco i 3 finalisti nella categoria Azionari Asia Pacifico:

 

Fondo: Schroder International Selection Fund Asian Equity Yield A Acc

Gestore: King Fuei Lee

L'obiettivo del fondo è quello di conseguire un rendimento assoluto investendo principalmente in azioni e titoli legati alle azioni di società asiatiche che offrono rendimenti interessanti ed una politica di pagamento dei dividendi sostenibile. Lee si avvale delle richerche del suo team e dopo che gli analisti valutano il potenziale di crescita degli asset e le valutazioni, li classifica in tre panieri secondo i driver di flusso di dividendi delle aziende. Lee investe anche in titoli che hanno zero o basso rendimento, ma hanno il potenziale di crescita dei dividendi. Di conseguenza, il portafoglio di solito non ha un rendimento da dividendi superiore al benchmark MSCI AC Asia Pacific ex-Japan. 

 

 

Fondo: Vontobel Fund Far East Equity B

Gestore: Rajiv Jain

Questo comparto mira al maggior incremento possibile del capitale in USD mediante investimenti in società domiciliate in Estremo Oriente (ad esclusione del Giappone), tenendo conto del principio della diversificazione del rischio. Il patrimonio del comparto viene, in linea generale, investito almeno per il 90% in azioni, titoli trasferibili di tipo azionario, certificati di partecipazione, ecc. di società domiciliate in Estremo Oriente (ad esclusione del Giappone). Inoltre, il comparto può investire, in misura minore, in warrant su azioni (Equity Warrants) emesse da società domiciliate in Estremo Oriente (ad esclusione del Giappone). Ai fini del presente comparto, l´Estremo Oriente comprende paesi quali Malesia, Singapore, Corea del Sud, Tailandia, India, Cina, ecc. ad esclusione del Giappone. Il comparto può altresì investire sino a 1/3 del proprio patrimonio in società domiciliate in Oceania. 

 

Fondo: Comgest Growth Asia Pac ex Japan USD Acc

Gestore: David Raper, Gary Pinge

L’obiettivo del fondo è aumentare il proprio valore (crescita del capitale) nel lungo periodo investendo in un portafoglio di società a elevata qualità e crescita a lungo termine, quotate o negoziate su mercati regolamentati asiatici o mondiali. Il fondo investirà almeno il 51%del proprio patrimonio in azioni e azioni privilegiate e almeno due terzi del proprio patrimonio in titoli emessi da società aventi sede legale od operanti prevalentemente in Asia, escluso il Giappone, ma compresi il subcontinente indiano, l’Australia e la Nuova Zelanda.

 

 

Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

I più letti

Prossimi eventi