Tags: Business |

Moneyfarm riceve l’UK-Italy Business Awards


Moneyfarm, la società di consulenza finanziaria che opera online, si conferma ancora una volta realtà d’eccellenza nel panorama delle imprese italiane. A riconoscerlo è il Department for International Trade (DIT) - divisione italiana del Governo britannico presso il Consolato di Milano - che in partnership con Borsa Italiana ha voluto premiare Moneyfarm nella cornice della 10° edizione degli UK-Italy Business Awards, l’evento che ogni anno premia le eccellenze aziendali italiane che si sono distinte per la propria attività nel Regno Unito.

Il riconoscimento, consegnato personalmente dall’ambasciatore britannico Jill Morris, è un’ulteriore conferma a supporto del continuo sviluppo della società guidata da Paolo Galvani (in foto) e Giovanni Daprà. Quest’ultimo riconoscimento va ad aggiungersi ai numerosi premi già riscossi da Moneyfarm tra i quali, solo nel 2016, il secondo sigillo d’oro da parte dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza come migliore consulente finanziario indipendente in Italia e il riconoscimento come migliore Stocks & Share ISA Provider durante i MoneyAge Awards nel Regno Unito.

La società di consulenza finanziaria online che nel novembre 2015 ha ricevuto dal fondo londinese Cabot Square e dalla milanese United Ventures un finanziamento di 16 milioni di euro - record per una start-up italiana - e a ottobre 2016 ha stretto un accordo strategico con Allianz Digital Venture, ha avviato il processo di internazionalizzazione a marzo 2016, annunciando l’inizio dell’operatività nel mercato UK e diventando di fatto il primo digital wealth manager operante su più mercati in Europa. Con un team internazionale di oltre 80 professionisti operanti nelle tre sedi di Londra, Milano e Cagliari e rivolto allo sviluppo di più mercati, Moneyfarm conferma ancora una volta il suo posizionamento come una delle più promettenti e innovative realtà europee del fintech.

Solo nel 2016 l’organico è più che raddoppiato a servizio del crescente business italiano e inglese, le due sedi italiane hanno visto l’ingresso di più di 20 professionisti e la sede di Londra, aperta a febbraio 2016, è ad oggi formata da un team di oltre 40 persone. Inoltre, nel corso del 2016 la base clienti di Moneyfarm è più che triplicata e nel 2017 l'azienda cercherà di cementare questa espansione con il lancio di nuovi prodotti sia in Italia che nel Regno Unito, per agevolare ulteriormente i propri clienti in una gestione sempre più efficiente del loro patrimonio.

“Abbiamo voluto portare un approccio agli investimenti che fosse unico nel panorama del mercato inglese ed europeo, e questo riconoscimento è una delle prove che abbiamo avuto successo”, ha spiegato Paolo Galvani, presidente e co-founder di Moneyfarm. Giovanni Daprà, CEO e co-founder MoneyFarm, ha commentato in aggiunta: “L’internazionalizzazione ha rappresentato, in un certo senso, il passaggio da startup locale con una grande mission e un piccolo team a una vera e propria azienda strutturata, con un team internazionale articolato in più sedi e rivolto allo sviluppo di più mercati. Il nostro obiettivo, però, resta sempre lo stesso: permettere alle persone di prendere il controllo delle proprie finanze e gestirle autonomamente in maniera semplice ed efficiente. Il nostro sguardo è sempre rivolto in avanti, a come migliorare la nostra offerta per avvicinarci sempre di più ai bisogni degli investitori”.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi