Mercati Obbligazionari Europei


I mercati obbligazionari sono condizionati dalle scelte di politica monetaria da parte della Banca Centrale Europea. Con le manovre decise con la riunione di inizio giugno dove viene ampliata la liquidità i mercati hanno reagito positivamente e gli operatori hanno acquistato bond governativi sia dei paesi core che dei paesi periferici. Nei prossimi mesi riteniamo che la tendenza dei mercati obbligazionari sia positiva con probabili ulteriori riduzione degli spread dei paesi periferici e una lenta discesa dei tassi a lunga dei paesi core derivante dalla alta liquidità del sistema.

Questo processo sarà accentuato anche perché i titoli in scadenza hanno rendimenti molto bassi per cui c’è l’interesse da parte degli operatori ad acquistare titoli con scadenze più  lunghe. Questo scenario può essere messo in discussione da dati macroeconomici particolarmente forti o da rialzi dell’inflazione.

Anche sul mercato corporate abbiamo una view positiva anche se gli spread si sono ristretti molto di recente. Comunque riteniamo ancora interessante lo strumento dei corporate bond per beneficiare del carry trade, seppur con un approccio diversificato.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi