Lyxor quota due ETF fisici ad alta diversificazione


Lyxor ha quotato in Borsa italiana due nuovi ETF “fisici”, ad alta diversificazione. Entrambi gli strumenti sono a replica fisica, a riprova del piano annunciato due settimane fa dalla società di gestione francese. Il Lyxor Euro Stoxx 300 UCITS ETF, specializzato sull’Area Euro, rappresenta un’alternativa molto più diversificata rispetto al classico ETF sull’Euro Stoxx 50: ben 300 titoli contro soli 50 titoli e le prime 10 società pesano il 22% del patrimonio complessivo contro il 37% dell’Euro Stoxx 50. Inoltre la capacità di replica dell’ETF si è dimostrata tale da consentire di pagare tutti i costi dell’ETF (TER) e, addirittura, di ottenere una sovraperformance rispetto all’indice benchmark (della tipologia Total Return Net): +0,42% rispetto al benchmark da inizio anno; +0,56% rispetto al benchmark a 1 anno; +1,04% rispetto al benchmark a 2 anni. Da notare infine che il favorevole trend di mercato sull’Europa ha fatto registrare ottime performance all’ETF: +14% da inizio anno, +16% a 1 anno, +21% a 2 anni. L’ETF ha costi totali (TER) di 0,30% all'anno e distribuisce dividendi a luglio e dicembre.

Il Lyxor Stoxx Europe 600 UCITS ETF, specializzato sull’Europa, si espone a circa 600 società europee a grande e media capitalizzazione e rappresenta pertanto una soluzione estremamente diversificata (la società maggiore pesa solo il 2,79% del totale). Anche questo strumento ha conseguito ottime performance (+12% da inizio anno; +13% a 1 anno; +21% a 2 annib) e ha costi totali (TER) di 0,30% all'anno. “I nuovi strumenti sono caratterizzati dalla replica fisica e da un’ampia diversificazione che risolve, per esempio, uno dei limiti degli ETF sull’apprezzatissimo indice Euro Stoxx 50", commenta Marcello Chelli, referente in Italia per i Lyxor ETF. "La capacità di Lyxor di gestire al meglio la replica fisica è confermata dal Lyxor Euro Stoxx 300 UCITS ETF che, in maniera persistente nel tempo, ha sovraperformato il proprio benchmark: +0,42% da inizio anno, +0,56% a 1 anno, +1,04% a 2 annib”.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi