Lyxor lancia un nuovo ETF che fornisce un’esposizione alle principali banche dell’area euro


Dal punto di vista degli investimenti, si punta sempre più sulla ristrutturazione delle banche europee che stanno affrontando delicati esami da parte di Banca Centrale e Autorità bancaria europea. E quindi a un loro potenziale upside borsistico. Ed ecco che sul mercato arriva un Etf targato Lyxor proprio sul tema: sul Nyse Euronext lo scorso 17 dicembre è partito il nuovo Lyxor Ucits etf eurostoxx banks.

È stato quotato su Euronext, al momento è autorizzato in Italia ma non è quotato su Borsa Italiana. Si tratta di un fondo passivo che può aiutare gli investitori a beneficiare del migliorato contesto, all’interno dell’area euro, in cui opera il settore finanziario.

Il nuovo Etf offre un’esposizione alle principali banche dell’area euro selezionate, in base alla classificazione settoriale Icb, dall’indice Euro Stoxx. In Europa questo strumento è l’unico Etf conforme alla normativa Ucits che replichi l’indice Euro Stoxx Banks. L’Etf mira, quindi, a beneficiare dell’ulteriore atteso re-rating del settore. Del resto, secondo  Marcello Chelli, referente per i Lyxor Etf in Italia, "i miglioramenti strutturali dell’area euro, come il contenimento dei deficit e il migliore equilibrio tra tenuta fiscale e accelerazione delle riforme strutturali, rendono le attività finanziarie della zona particolarmente attraenti".

E conclude: "La Bce dovrebbe continuare a supportare il settore finanziario e la Asset Quality Review potrebbe aiutare a migliorare la propensione degli investitori verso le banche dell’area euro. Il settore finanziario avrà un ruolo centrale nel corso del 2014 e, alla luce di questo, pensiamo che la tempistica sia adeguata per il lancio di un prodotto che consenta agli investitori di ottenere un’esposizione a questo settore".

Professionisti
Società

Prossimi eventi