Le notizie più lette in Funds People Italia a novembre


A partire dal 1º dicembre 2014, ai segmenti già esistenti del mercato ETFplus si è aggiunto un nuovo segmento dedicato alla negoziazione dei fondi aperti. È quindi possibile sottoporre a Borsa Italiana le domande di ammissione alla quotazione per questi strumenti. Come per gli ETF, anche questo nuovo segmento è accessibile a tutti gli intermediari aderenti al mercato ETFplus; l’accesso ai fondi quotati è quindi garantito ad un’ampia platea di investitori (sia istituzionali che retail) che potranno quotidianamente acquistarli o venderli ad un prezzo pari al NAV ufficiale del giorno di negoziazione, che sarà noto il giorno successivo.

 Pietro Poletto, Responsabile Fixed Income del London Stock Exchange Group ha dichiarato: “Borsa Italiana mette a fattor comune l’infrastruttura di mercato per standardizzare e ottimizzare la negoziazione dei fondi con l’obiettivo di ampliare la propria offerta e rispondere alle sempre maggiori e diversificate esigenze degli investitori. Con l’avvio di questo nuovo segmento si crea un canale di distribuzione complementare al modello tradizionale esistente. La quotazione consente di dare trasparenza negoziale, tipica di un mercato regolamentato MiFID compliance, godendo dell’efficienza della filiera integrata dalla negoziazione al settlement e della standardizzazione della comunicazione del NAV a un determinato orario”.

Come funziona

A differenza di tutti i segmenti già esistenti (dedicati ad ETF, ETF strutturati, ETF a gestione attiva e ETC/ETN) che sono caratterizzati da una negoziazione in tempo reale, il nuovo segmento dedicato ai fondi aperti presenta caratteristiche e peculiarità proprie: le negoziazioni si svolgono in asta dalle 8.00 – 11.00. Durante la fase di pre-asta (dalle 8.00 alle 10.55) gli operatori possono inserire, modificare o cancellare gli ordini: possono inserire proposte in acquisto e vendita indicando esclusivamente le quantità (non sono ammessi decimali).
Sono ammessi solo ordini al meglio (market order) con validità giornaliera (day): a differenza di quanto avviene per gli ordini immessi sugli altri segmenti di ETFplus gli operatori non devono inserire il prezzo (la piattaforma mostrerà un “prezzo convenzionale” pari ad 1€).
Durante gli ultimi 5 minuti della pre-asta (dalle 10.55 alle 11) può operare solo l’Operatore Incaricato che inserisce ordini (non anonimi) a coprire l’eventuale differenziale, tra i quantitativi in acquisto e i quantitativi in vendita presenti sul mercato. In casi eccezionali, qualora l’operatore incaricato non soddisfi il quantitativo differenziale, le proposte ineseguite sono cancellate.

Chiusa questa fase i contratti vengono eseguiti ad un prezzo 'convenzionale'. L’abbinamento in asta segue la sola priorità temporale di inserimento degli ordini. Eventuali proposte non evase al termine dell’asta sono cancellate dal book di negoziazione (non sono ammessi ordini persistenti cioè con durata superiore alla giornata). Il giorno successivo alla conclusione dei contratti, gli emittenti dei fondi quotati hanno l’obbligo di inviare a Borsa Italiana entro il cut-off time (5:00 p.m.) il NAV (in Euro) del giorno T di ogni fondo per la valorizzazione dei contratti eseguiti in T. Questi contratti, valorizzati al NAV, saranno liquidati in Monte Titoli il terzo giorno successivo alla conclusione dei contratti (T+3).

Sul sito di Borsa Italiana, in una sezione appositamente dedicata ai fondi quotati, sarà disponibile la documentazione relativa ai singoli strumenti, oltre ad altro materiale informativo.

 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi