Tags: Business | USA |

Le migliori e le peggiori previsioni finanziarie degli ultimi 15 anni


Il nuovo anno invita a fare previsioni su ciò che ci attende nei prossimi dodici mesi, anche se, come ben sanno gli investitori, i mercati hanno la cattiva abitudine di non seguirle. Come afferma Nassim Taleb nel suo famoso libro 'Il cigno nero', pubblicato molto opportunamente nel 2007, è estremamente difficile prevedere eventi molto improbabili che avranno gravi conseguenze. Tuttavia, se guardiamo alla storia recente, troviamo persone che ci hanno visto molto chiaro ... e altri che non ci hanno azzeccato affatto. Ecco di seguito un ripasso di alcune delle migliori e delle peggiori previsioni finanziarie degli ultimi 15 anni, realizzato dalla CNBC.

Tre previsioni che ci hanno preso in pieno

1. La triplice bolla di Robert Shiller. Nel 2000, quando il mondo era impazzito con le aziende di Internet, Shiller ha predetto lo scoppio della bolla delle ".com". Cinque anni più tardi, l'economista di Yale ha avvertito che gli alti prezzi delle case stavano creando una bolla immobiliare. E nel 2007, ha anticipato il tracollo finanziario. Infine, nel 2013, il comitè del Premio Nobel ha deciso di assegnargli (insieme ad altri due economisti) l'ambito riconoscimento.

2. Nouriel Roubini aveva previsto la crisi dei mutui subprime. Se è vero che Nouriel Roubini lancia così tante previsioni che non è difficile che spesso ne indovini alcune, la diagnosi presentata nel suo discorso del settembre 2006 al Fondo Monetario Internazionale è così precisa che chiama l'attenzione: "Quello che mi preoccupa ora è che lo scoppio della bolla immobiliare, che tuttavia non abbiamo vissuto, provochi una crisi bancaria sistemica che inizierà con gli istituti di credito subprime, visto che stanno già sperimentando un aumento delle insolvenze e dei pignoramenti, e si estenderà ad altre banche e istituzioni finanziarie", disse.

3. La scommessa contrarian di John Paulson. Uno dei guru più rispettati nel mondo degli hedge funds, Paulson non ha esitato ad andare contro il mercato, nel 2007, quando usò i credit default swap (CDS) per scommettere 15 miliardi di dollari contro l'effervescente mercato dei mutui subprime. Curiosamente questa sua mossa vincente è passata quasi inosservata fino alla pubblicazione del libro The Greatest Trade Ever del giornalista del WSJ, Gregory Zuckerman, nel 2010.

E tre grandi errori

1. La miopia della FED. Anche se Ben Bernanke sarà ricordato come una figura chiave nella gestione della 'grande recessione', il fatto è che la scarsa lungimiranza della Federal Reserve riguardo la minaccia rappresentata dai mutui subprime ha contribuito al declino che ne é seguito. In un discorso pronunciato a marzo del 2007, l'allora presidente della FED ha dichiarato che "anche se le turbolenze del mercato dei mutui subprime hanno creato gravi problemi finanziari per molte famiglie (...) l'impatto sull'economia globale e sui mercati finanziari sembra essere sotto crontollo" . Poco dopo, la banca centrale e il Tesoro degli Stati Uniti avrebbero dovuto intraprendere programmi miliardari per salvare il settore finanziario, assicurativo e automobilistico e avrebbero innescato un processo di quantitative easing senza precedenti.

2. Meredith Whitney e le obbligazioni municipali. Dopo che una previsione azzeccata su Citigroup la rendesse una star di Wall Street nel 2007, Meredith Whitney ha detto nel dicembre 2010 che il default di  50-100 obbligazioni municipali avrebbe causato "centinaia di miliardi di perdite", una dichiarazione che ha avuto un grande impatto sul mercato, ma che alla fine si è rivelata infondata.

3. Abby Cohen: Crisi? Quale crisi? Anche se la crisi finanziaria ha colto impreparati quasi tutti a Wall Street, sorprende che il chief of strategy di Goldman Sachs, Abby Joseph Cohen, mantenne un parere così rialzista da impostare un prezzo obiettivo di 1.675 per lo S&P 500 nel 2008, quando era chiaro tutto si stava sgretolando. Quell'anno, l'indice ha registrato un calo del 37% (e del 46% rispetto all'obiettivo di Cohen).

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi