La ricerca del valore nell'anno della Capra


Cina: qualcosa in più di una sola storia di crescita

Il rapido sviluppo della Cina nell’ultima decennio ha generato notevole eccitazione per il potenziale di opportunità di investimento. Comunque, il motore della crescita ha rallentano negli ultimi tempi, generando un percettibile raffreddamento dell’entusiasmo degli investitori. Le preoccupazioni per una recessione nel mercato immobiliare e il livello del debito nel sistema finanziario hanno dominato le discussioni riguardanti le prospettive della Cina. C’è troppa attenzione rivolta al contesto macroeconomico e, nello specifico, al tasso annuale di crescita del PIL cinese. Secondo noi, il tasso di sviluppo di un Paese ha poche connessioni con la performance del suo mercato azionario; nel lungo periodo, le aziende guidano i rendimenti azionari. Cosa invece guida il prezzo delle azioni di un’azienda è il suo livello di redditività (misurato dal loro ritorno sul capitale), le sue valutazioni e le sue pratiche di governance aziendale.

Valutazioni convincenti

La determinante primaria del guadagno che si riceve da un investimento è il prezzo pagato per tale investimento e questo è il motivo per il quale siamo più positivi che mai sulle prospettive della Cina. Le fissazioni degli investitori per il rallentamento economico della Cina vogliono dire che molte aziende sono valutate con in mente un prezzo di crisi. Nel corso degli ultimi due anni, la Cina ha perso il favore degli investitori e il prezzo delle azioni è diminuito. In quanto investitori contrarian concentrati sulla creazione al valore, abbiamo aumentato costantemente la nostra esposizione alla Cina durante questo periodo, con l’esclusione del settore bancario, un peso significativo rispetto al MSCI Emerging Markets Index, per il tema critico della corporate governance. Se oggi si cerca valore, si deve puntare sulla Cina, pur con selettività.

China Lesso – gli investitori stanno perdendo un’immagine più grande

Crediamo che oggi in Cina ci siano aziende promettenti che molti si lasciano sfuggire a causa delle preoccupazioni per il contesto macroeconomico. Uno dei nostri recenti investimenti è China Lesso, la più grande azienda di costruzione di tubi di plastica cinese. L’azienda in quanto produttrice di tubature e impianti domestici, tra cui finestre e porte, ha sofferto per le preoccupazioni del mercato immobiliare cinese. Comunque, una significativa parte del business della China Lesso è rappresentata da progetti di infrastrutture come costruzioni di drenaggi e tubi da irrigazione. Lo sviluppo cinese di impianti ad acqua rappresenta senza dubbio una fonte importante di crescita. Secondo noi, la preoccupazione degli investitori per il mercato immobiliare significa che hanno perso una più grande immagine e sottostimato le prospettive della China Lesso.

Greatview Aseptic Packing – un marchio cinese diventa globale

Lo scorso anno abbiamo investito in Greatview Aseptic Packaging, un’azienda produttrice di confezioni in cartone antibatterico per bevande. Greatview è la seconda più grande azienda cinese produttrice di imballaggi sterili con una quota del mercato del 10-15%, dietro al leader global Tetra Pak. Date le dimensioni del mercato cinese, Greatview si conferma un’azienda ben gestita, redditizia e nella posizione di diventare un business di notevole dimensione. L’azienda ha messo alla prova il suo modello di business e lo ha portato verso nuovi mercati, stabilendo un impianto produttivo in Germania per servire il mercato europeo, con un occhio all’America Latina e al Medio Oriente. Il Ceo dell’azienda, Jeff Bim ha descritto Greatview come “una società cinese con una cultura multinazionale”. Greatview è un esempio positivo di azienda cinese che sta costruendo il proprio successo all’interno del mercato domestico per poi diventare un player globale. Nel futuro, ci aspettiamo di vedere più brand cinesi che seguiranno le orme della Greatview e si affermeranno nel mondo.

Opportunità per chi fa stockpicking

L’attuale trend di crescita cinese non è così spettacolare come è stato dieci anni fa, ma essendo investitori azionari bottom-up, pensiamo che la Cina oggi possa offrire molte opportunità. Il mercato comprende una grande ed estremamente diversificata selezione di aziende, che vanno da grandi imprese statali a piccole società imprenditoriali. Quando si investe in Cina è essenziale un approccio selettivo. Secondo noi, troppe aziende continuano ad essere gestite per il bene dello Stato piuttosto che gli investitori; di conseguenza, noi rimaniamo diffidenti sulle banche cinesi poiché crediamo che non possano capire, o che sia loro permesso di praticare una buona disciplina di capitale. Le banche non agiscono per creare valore per gli azionisti. Ma date le opportunità di valutazione di molte aziende, crediamo che ad oggi ci siano opportunità attraenti disponibili per stockpickers attenti.
 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi