La Pace (Goldman Sachs): “L'obiettivo è creare portafogli diversificati con la tecnologia Big Data"


Il ritorno di una forte volatilità nelle prime sei settimane del 2016 ha spinto molte società di gestione a rivedere i propri modelli di rischio e di asset allocation. In termini generali, lo scorso anno è stato caratterizzato da eventi imprevedibili, come la Brexit e la vittoria di Trump alle elezioni americane, e dalla rotazione tra titoli growth e value dopo otto anni di sovraperformance dello stile growth. La politica di rialzo dei tassi di interesse della Fed, iniziata a dicembre 2016, ha di fatto dato inizio ad un processo di divergenza delle politiche monetarie a livello globale.

“Questa divergenza non va vista solo in termini di differenziale dei tassi, ma occorre considerare tutti gli aspetti e la relativa implementazione. È una divergenza reale ancora più grande di quella che viene rappresentata dal differenziale semplice dei tassi”, spiega Loredana La Pace, country head di Goldman Sachs Italia AM. Nel 2017 il tema della divergenza resta, anche se le principali banche centrali del mondo si stanno muovendo verso una fase di normalizzazione dei tassi di interesse. Entrando più nel dettaglio, la Fed ha già alzato i tassi di interesse per tre volte, mentre BCE, Bank of England (BoE) e Bank of Japan (BoJ) sono su un percorso diverso.

“In Giappone, dopo che i titoli ventennali hanno raggiunto un rendimento negativo a luglio dello scorso anno, a settembre la BoJ ha deciso di ancorare la curva dei tassi di interesse sul decennale a zero. L’Europa è in una fase positiva, e ci aspettiamo che a settembre la BCE annunci una diminuzione degli acquisti sul mercato. Per quanto riguarda i tassi di interesse, riteniamo che fino a fine 2018 sui mercati non succederà nulla. In Inghilterra, visto il forte deprezzamento della sterlina, l’impatto sull’economia prima o poi arriverà e la BoE difficilmente potrà intervenire sui tassi”, afferma la manager.

Secondo La Pace, la grande sorpresa è l’India, un Paese in cui le riforme iniziate dal governo Modi stanno producendo risultati importanti. In termini di posizionamento sul mercato, “siamo positivi sul mercato indiano e sui mercati emergenti, sia per la parte azionaria che per quella obbligazionaria. In particolare, il debito emergente è una delle asset class con le migliori opportunità per la seconda parte del 2017”, spiega l'esperta.

Strategie di Goldman Sachs AM sul mercato italiano

In un contesto in cui i tassi sono bassi e i rendimenti sono più diversificati, l’asset allocation deve essere ragionata in ottica di medio-lungo periodo, diversificata e finalizzata a minimizzare il rischio totale a livello di portafoglio. La proposizione commerciale di Goldman Sachs sul mercato italiano parte dall’offrire prodotti diversificati che siano in grado di soddifare le nuove e più sofisticate esigenze dei clienti italiani. A tal proposito, attraverso i nuovi prodotti, il team e il livello di servizio, la casa americana vuole trasferire la competenza rispetto al mercato americano anche al mercato italiano, con un’attenta e costante opera di formazione, soprattutto nel campo dei liquid alternative, e una serie di prodotti che possano rispondere alle esigenze dei clienti italiani.

Profilo dell’investitore italiano

Nell’attuale contesto, l’investitore italiano si trova costretto a rivalutare l’asset allocation del proprio portafoglio, riducendo l’esposizione all’obbligazionario tradizionale per orientarsi verso asset class differenti, come il debito emergente e le strategie liquid alternative. In particolare, una maggiore esposizione dei portafogli a azioni o strumenti obbligazionari più rischiosi richiede un maggior sforzo in termini di educazione finanziaria sia da parte delle case di gestione che dei consulenti finanziari. Negli ultimi anni i portafogli degli investitori italiani sono cambiati, sono più diversificati ma sono ancora molto prudenti con riferimento alla componente azionaria. “Il profilo medio dell’investitore italiano è ancora abbastanza radicato su canoni tradizionali, anche se la percezione del rischio sta cambiando. Molti risparmiatori si stanno rendendo conto che per poter raggiungere rendimenti simili a quelli a cui erano abituati è necessario cambiare l’asset allocation”, precisa La Pace.

I fondi Goldman Sachs con Marchio Funds People

Tra i fondi Goldman Sachs con rating consistente, i due più performanti nel primo semestre dell’anno sono il GS Emerg Mkts CORE Equity e il GS Europe CORE Equity Base con un rendimento rispettivamente di +9,63% e +8,20%. Il GS Emerg Mkts CORE Equity mira a fornire una crescita del capitale nel lungo termine investendo prevalentemente in azioni o strumenti analoghi di società dei mercati emergenti a media e grande capitalizzazione. Il GS Europe CORE Equity Base si prefigge di fornire un reddito e una crescita del capitale nel lungo termine investendo prevalentemente in azioni o strumenti analoghi di società europee a grande capitalizzazione.

In particolare, questi due comparti hanno riportato una performance consistente nel lungo periodo e adottano la strategia CORE, un modello multifattoriale esclusivo messo a punto da Goldman Sachs per prevedere i rendimenti dei titoli. La famiglia di prodotti CORE utilizza strategie che vengono sviluppate partendo dalla tecnologia Big Data. “La tecnologia Big Data e gli algoritmi di nostra proprietà sono i punti di partenza che permettono di fare uno screening di tantissimi dati. In sostanza, il nostro obiettivo è quello di arrivare a creare dei portafogli diversificati, applicando la componente Big Data e quella umana. In particolare si tratta di creare portafogli long only con un tracking error molto contenuto rispetto al benchmark di riferimento e con una gestione attiva caratterizzata da un turnover medio del 145-150%”, conclude la manager.

Fondo Categoria Morningstar Società di gestione Rend. 2017 (%) Rend. A 1 anno (%) Rend. A 3 anni (%)
GS Emerg Mkts CORE Equity EAA Fund Global Emerging Markets Equity Goldman Sachs 9,63 22,48 11,29
GS Europe CORE Equity Base  EAA Fund Europe Large-Cap Blend Equity Goldman Sachs 8,20 23,33 9,85
GS EmMkts Corp Bd  EAA Fund Global Emerging Markets Corporate Bond Goldman Sachs 4,49 5,98 4,41
GS Glbl Fixed Income + Hdgd Base  EAA Fund Global Bond - EUR Hedged Goldman Sachs 0,60 -0,78 1,46
GS Emerging Mkts Debt EAA Fund Global Emerging Markets Bond Goldman Sachs -1,99 2,07 10,61

Altre notizie correlate


Prossimi eventi