Tags: Consulenza |

La distribuzione dei fondi è in piena fase di mutamento


Contributo a cura di Pierre-Eric Patricola, sales manager di MFEX in Italia.

L’entrata in vigore della normativa MiFID 2 a gennaio del 2018 — in vista della quale le entità finanziare si preparano già da tempo — e i recenti cambiamenti del settore stanno trasformando in modo notevole l’industria della distribuzione dei fondi.

Tra i pilastri di MiFID 2 vi sono l’esigenza di trasparenza pre e post negoziazione e la pubblicazione in tempo reale di informazioni dettagliate sulle stesse. Tali evoluzioni del quadro legale, il cui obiettivo è rafforzare la tutela degli investitori finali, determinano un cambiamento profondo nel modus operandi dei distributori di fondi, delle società di gestione e delle piattaforme di distribuzione dei prodotti.

Queste ultime (collaboratrici delle società di gestione) negoziano, aggregano e pagano le retrocessioni sulle commissioni di gestione a chi distribuisce i fondi (banche private, assicurazioni, ecc.). Le piattaforme si collocano al centro delle sfide di MiFID 2 in quanto a trasparenza sui costi e adeguatezza dei prodotti offerti.

La capacità delle piattaforme di automatizzare, digitalizzare e consentire l’accesso ai loro flussi di dati è un punto sempre più cruciale.

I dati sono diventati l’elemento centrale nella distribuzione dei fondi. Nello scenario disegnato da MiFID 2, la capacità delle piattaforme di automatizzare, digitalizzare e consentire l’accesso ai loro flussi di dati è un punto sempre più cruciale. Coinvolta nei cambiamenti operativi derivanti dalla nuova normativa MiFID 2, MFEX si farà carico di ogni responsabilità giuridica e fornirà totale trasparenza agli investitori, ai distributori e alle società di gestione. Assicuriamo già una totale segregazione degli asset, una gestione rigida dei rischi operativi e una trasparenza completa sui costi di transazione e sui pagamenti delle retrocessioni.

La struttura frammentata dell’industria in Europa giustifica futuri avvicinamenti. Effettivamente, sono numerosi gli attori sia in Europa che nel Regno Unito, mentre ad avere il monopolio negli Stati Uniti è una sola piattaforma. La frammentazione del mercato europeo era motivata dalle differenze culturali e giuridiche tra i Paesi. Nonostante i recepimenti nazionali siano ancora in corso, la prudente armonizzazione attuale e i problemi di rendimento porteranno a un avvicinamento.

A proposito di MFEX:            
Fondata in Svezia nel 1999, MFEX è una società internazionale indipendente al servizio dei professionisti della distribuzione dei fondi e delle società di gestione. Con la sua piattaforma e i contratti di distribuzione siglati con più di 750 asset manager, MFEX offre ai suoi clienti una vasta gamma di fondi per inviare ordini, aggregare retrocessioni e informazioni sui fondi.  La società ha clienti in 30 Paesi europei e asiatici, tra cui KBC Bank, Keytrade Bank, Handelsbanken, Nordea, Carnegie, Pictet, Banque Cantonale Vaudoise, Danske Bank, Citibank, Bank of China International e Bank of Singapore. Le sede MFEX è a Stoccolma, e possiede anche uffici a Parigi, Umeå, Ginevra e Singapore.

Pierre-Eric Patricola:
Pierre-eric.patricola@mfex.com

Altre notizie correlate


Prossimi eventi