Tags: Obbligazionario | Europa | USA |

La consistenza obbligazionaria ad alto rendimento USA vs Europa


Il mercato high yield europeo, stimato in circa 310 miliardi di euro (350 miliardi di dollari), è decisamente più contenuto rispetto al mercato USA, che registra masse pari a circa 1.250 miliardi di euro. Tuttavia, quello del Vecchio continente è un mercato in rapida crescita se si pensa che nei primi mesi del 2010 contava solo 100 miliardi. Nel corso degli anni una serie di titoli hanno quasi triplicato la loro maturity. Ma tra i due mercati la differenza non si ferma alla dimensione del patrimonio. 

Il mercato degli high yield in Europa è meno rischioso rispetto al suo omologo statunitense, essendo quello europeo composto principalmente da titoli qualitativamente inferiori con rating BB, seguiti da quelli con rating B e CCC. Tuttavia, a gennaio e febbraio del 2016, il mercato europeo ha subito un vero e proprio vuoto d’aria, per poi riprendersi da inizio marzo 2016 in avanti. È però innegabile che la decisione della BCE di aumentare il volume degli acquisti mensili nel suo programma di quantitative easing, portandoli da 60 a 80 miliardi di euro, aveva comportato un incremento degli acquisti in obbligazioni corporate investment grade, causando un effetto indiretto anche sul mercato high yield. Sollevando quindi la potenziale domanda, la BCE ha incoraggiato gli emittenti ad accelerare e migliorare i loro programmi di emissione obbligazionaria. Con la sua politica particolarmente accomodante, la Banca centrale ha infatti favorito la ricerca di rendimento da parte degli investitori, i quali hanno preferito allocare una parte del loro capitale acquistando obbligazioni high yield. In effetti, i titoli che presentano maggiori rendimenti in questo segmento (BB) hanno un profilo di rischio più contenuto, e forniscono una resa confortevole rispetto alle obbligazioni investment grade.

Rendimenti e distribuzione geografica dei Consistenti high yield fixed income
Fonte: Morningstar Direct (aprile 2017).

NOME DEL FONDO MARCHIO FUNDS PEOPLE PATRIMONIO DEL FONDO (IN EURO) DATA DEL LANCIO RENDIMENTO YTD (%) RENDIMENTO 2016 (%) RENDIMENTO ANNUALIZZATO A 3 ANNI (%)
Barings Global High Yield Bond F EUR Acc SFP_C 475.580.861 30/4/12 3,51 12,92 6,28
Candriam Bds Euro High Yld C EUR Cap SFP_BC 2.205.978.016 31/5/89 2,22 7,26 5,06
Candriam Bds Global Hi Yld I EUR Cap SFP_C 539.770.270 1/9/03 2,86 9,3 4,87
CS (Lux) GL High Yield Bond Fund EBH EUR SFP_C 582.417.666 22/5/08 3 9,16 3,26
DPAM L Bonds EUR Corporate High Yield A SFP_C 81.196.962 27/9/13 2,39 10,67 6,84
Deutsche Invest I Eu Hi Yld Corp LD SFP_BC 1.547.690.421 30/7/12 2,74 11,7 6,07
Eurizon Bond High Yield Z EUR Acc SFP_BC 3.685.902.675 16/1/08 2,91 8,35 5,73
Evli European High Yield B SFP_C 914.606.652 14/3/01 3,58 8,21 5,3
Fidelity Instl European Hi Yld I-Acc-EUR SFP_C 22.488.714 31/8/10 2,72 10,11 4,56
Henderson Horizon Euro HY Bd I2 EUR Acc SFP_C 235.364.550 19/11/12 2,33 9,71 5,77
Henderson Horizon Glb HY Bd I2 EURH Acc SFP_C 86.682.230 19/11/13 3,57 13,38 5,49
MS INVF Global High Yield Bond Z SFP_C 388.711.690 18/11/11 0,69 16,04 10,61
Nomura Fds US High Yield Bond A EUR SFP_AC 3.454.319.463 16/11/11 -0,09 22,77 13,55
Oaktree (Lux) Fds - Eur Hi Yld Bd IA EUR SFP_C 267.965.487 30/8/13 2,54 8,82 4,49
Schroder ISF Euro High Yield A Acc SFP_C 744.562.923 14/11/12 3,41 10,02 5,87
Schroder ISF Glbl High Yld I EUR Hdg Acc SFP_C 2.388.271.592 16/4/04 3,23 13,3 4,58
T. Rowe Price European Hi Yld Bd I EUR SFP_C 763.162.365 20/9/11 1,6 10,28 5,91

 

ST_14_00

Un trend positivo 

Molte aziende continuano a soffrire di un disimpegno da parte delle banche, e tendono ad espandere la propria base di finanziamenti attraverso la ricerca di opportunità sul mercato obbligazionario (tendenza del mercato europeo high yield che sembra protrarsi nel lungo termine, con prospettive di crescita eccellenti).

I fondi high yield che investono in obbligazioni ad alto rendimento, ma anche ad alto rischio, hanno registrato flussi piuttosto discreti negli ultimi anni. Recentemente, oltre alla BCE, anche le altre Banche centrali di tutto il mondo, come la Federal Reserve e la Banca del Giappone, hanno adottato misure per iniettare liquidità nelle rispettive economie e mantenere il credito prontamente disponibile. Si è notato che quando la Fed aumenta i tassi a giovarne sono le obbligazioni di qualità inferiore, che tendono ad essere le attività a reddito fisso più performanti. A inizio novembre 2016, dopo l’elezione di Donald Trump, le obbligazioni del Tesoro statunitensi hanno subito vendite drastiche, in attesa che i suoi piani di spesa fiscali richiederanno altri aumenti dei tassi il prossimo anno. Tra l’8 novembre e il 13 dicembre, i buoni del Tesoro USA hanno complessivamente registrato un -3,02%, con le obbligazioni high yield che nel frattempo hanno restituito l’1,52%. All’interno del mercato high yield, ad aver performato meglio sono i titoli presenti sul piano più basso della scala dei rating, ovvero quelli con classificazione B e CCC.

I titoli di debito ad alto rendimento statunitensi risentono dell’impatto dei tassi in aumento come altri titoli di alta qualità, ma solitamente in misura minore. Questo è in gran parte dato dal fatto che sono più influenzati dai mercati azionari, e quanto più le loro scadenze sono brevi tanto più i loro coupon sono alti.Le obbligazioni corporate ad alto rendimento tendono a vedere il primo ciclo di aumenti dei tassi con effetti positivi, perché ciò è richiesto da un’economia in un certo senso migliorata. Dopo le elezioni si è visto che nella gran parte della rotazione settoriale verificatasi sui mercati, movimenti importanti si sono registrati dal mercato azionario americano a quello europeo.

Quanto più la duration di un’obbligazione è a lungo termine, tanto più questa è sensibile nel valutare i movimenti del mercato. Le aziende ad alto rendimento hanno generalmente scadenze più brevi rispetto ai loro concorrenti di qualità superiore. Avere un rendimento elevato significa ottenere una cedola o un pagamento più elevato. Poiché i rendimenti totali sono legati alle variazioni dei prezzi di un bond più i pagamenti cedolari, più il coupon è elevato e più questo è in grado di assorbire qualsiasi calo dei prezzi del dollaro causato da un aumento dei tassi.

ST_14_01

Chi vince trai fondi?

Dando uno sguardo al grafico delle performance annualizzate a tre anni dei fondi high yield fixed income con rating Consistente Funds People, si nota come dal marzo 2016 ci sia stato un rimbalzo di categoria, dove i portafogli che hanno fatto registrare una vera e propria impennata sono stati quelli che investono più dell’80% del proprio patrimonio nell’obbligazionario ad alto rendimento nordamericano, ovvero il Morgan Stanley INVF Global High Yield Bond Fund, con il 10,61% di performance annualizzata a tre anni (80,1% allocazione USA), e il Nomura Funds US High Yield Bond Fund, con il 13,55% (82,79%). Entrambi i fondi mantengono la leadership anche in termini di performance registrate nel 2016, rispettivamente con il 16,04% e il 22,77%. 

Di contro, il fondo che ha performato meglio nel 2017 rappresenta quello che è meno attratto dal debito high yield statunitense, ovvero l’Evli European High Yield, con il 3,58% di YTD, e con un’allocazione del capitale in Nord America pari solamente al 2,49%.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi