Kuhdari (Kairos): "Oggi si guarda più ai fondamentali"


Dai PIR alle strategia alternative, passando per il rilancio dell’equity europeo. Al Salone del Risparmio in temi chiave degli esperti e gestori sono soprattutto e anche questi. Sono temi che rientrano nel DNA di Kairos che non solo è “alternativa per natura”, ma che si appresta ad entrare nel mondo dei PIR. “Crediamo nel progetto ma non siamo partiti subito perché volevamo studiare una soluzione flessibile che ci sembrasse più idonea”, spiega Amir Kuhdari, direttore commerciale. Entro agosto quindi la società milanese lancerà il PIR Italia, un prodotto gestito da Massimo Trabattoni, Rocco Bove e Federico Trabucco. “Sarà un prodotto flessibile con l’Italia come core, una parte obbligazionaria e anche una parte investita nell’equity europeo”, anticipa Kuhdari. “Abbiamo un mercato inefficiente, speriamo che i PIR aiutino in questo senso. C’è una grande aumento della domanda e vediamo che anche a livello di offerta ci sono delle novità interessanti. Il made in Italy è guardato con grande interesse, speriamo lo diventi anche dal punto di vista degli investimenti, perché il vero made in Italy non è quotato, salvo alcune eccezioni”.

Liquid alternative alla riscossa

Secondo l’esperto oggi ci si concentra più sui fondamentali, benché l’incognita politica sia dietro l’angolo. “L’America torna a svolgere il ruolo di superpotenza, abbiamo le elezioni in Francia non sappiamo quando ci saranno le elezioni italiane, anche se speriamo vengano procrastinate al 2018.  Escludendo questi elementi imprevedibili notiamo come il mercato stia diventando più fondamentale: si guarda ai fondamentali dell’azienda più che al forte flusso. In questo contesto, con una normalizzazione dei tassi e un mercato azionario più fondamentalista, c’è maggiore spazio per società come la nostra che fa delle analisi e delle conoscenza delle aziende il vero valore aggiunto”, specifica il direttore commerciale. “Oggi la condizione di mercato pone i liquid alternative come un efficiente autore dei portafogli. Il ruolo è quello di stabilizzare il portafoglio. Noi, nello specifico, siamo focalizzati sulla parte medium-high volatility sempre nell’ottica della stabilizzazione”. I due prodotti di punta? Il KIS Italia, una strategia long-short sul mercato italiano e il Kairos Pegasus UCITS, un azionario long-short direzionale che investe in un portafoglio di titoli di emittenti europei. D’altronde sul mercato azionario, a livello macro “il fenomeno europeista sta diventando un po’ più forte e dovrebbe dare maggiore serenità agli investitori”.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi