Tags: Nomine |

Jean Pierre Mustier è il nuovo AD di UniCredit


Il Consiglio di Amministrazione di UniCredit SpA ha cooptato in data odierna Jean Pierre Mustier approvando ad unanimità che, a partire dal prossimo 12 luglio, lo stesso assumerà la carica di amministratore delegato, in sostituzione di Federico Ghizzoni.

Mustier, 55 anni, ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Société Générale dove ha rivestito diversi incarichi, prevalentemente nel settore del Corporate & Investment Banking tra il 1987 ed il 2009. Nel 2003 è stato nominato responsabile della Divisione Corporate & Investment Banking del Gruppo Société Générale e membro del Comitato Esecutivo della banca. È stato successivamente, dal 2011 al 2014, Vice Direttore Generale di UniCredit SpA con la responsabilità della Divisione Corporate & Investment Banking del Gruppo. Attualmente è partner di Tikehau Capital, società di investment management, e membro del Consiglio di Amministrazione di Alitalia.

Nella scelta del nuovo amministratore delegato, il Comitato Corporate Governance, HR and Nomination, dopo aver esaminato diversi candidati di caratura internazionale, ha tenuto in particolare conto della qualità e delle competenze professionali di Mustier nonché della notevole esperienza nell'industria dei servizi finanziari internazionali e della già maturata conoscenza del Gruppo. Il CdA è giunto quindi all'unanimità alla conclusione che Jean Pierre Mustier è la persona più adatta a ricoprire il ruolo di amministratore delegato, in quanto in possesso di tutti i requisiti necessari.

"E’ per me un grande onore essere stato scelto per guidare UniCredit in una fase cruciale per la banca", ha commentato Jean Pierre Mustier .  "Il settore bancario sta attraversando una fase di rapida trasformazione e ha bisogno di consolidare nuovi modelli per rispondere, anche in futuro, in maniera positiva alle esigenze di tutti gli stakeholders. Con l’impegno di tutti sapremo rispondere alle sfide che oggi abbiamo di fronte con qualità ed entusiasmo. Gli obiettivi fondamentali dovranno essere il rafforzamento dei requisiti di capitale e la crescita dei risultati economici attraverso una sempre più stretta relazione con i clienti e con una cultura del rischio molto attenta e disciplinata. In questo modo potremo assicurare una costante creazione di valore che è nell’interesse di tutti: gli azionisti, le persone che lavorano in UniCredit, i numerosi Paesi in cui la banca opera". 

Come previsto dalla regolamentazione vigente, la nomina di Mustier quale Amministratore Delegato sarà soggetta alla valutazione della Banca Centrale Europea.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1 3
Anterior 1 3

Prossimi eventi