Il Parlamento Europeo approva le direttive UCITS V e PRIIP


Il Parlamento europeo ha adottato oggi due direttive fondamentali per il mondo degli investimenti. Da un lato, UCITS V, la direttiva europea sui prodotti di investimento collettivo a sostituire l'attuale direttiva 2009/65/CE, nota come UCITS IV; e dall'altro, il regolamento che definisce i documenti di base delle informazioni confezionate come prodotti di investimento d'assicurazione per gli investitori retail (noti come PRIIP, acronimo di Packaged investimenti mirati alla clientela retail e prodotti assicurativi).

I testi adottati ieri dal Parlamento Europeo, senza differenze significative con quelli approvati il 13 marzo e il 3 aprile, si possono trovare nei seguenti link: 

 

UCITS V
PRIIP

Entrambi i testi saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, probabilmente nel mese di giugno. Molte sono state le voci di richiamo che chiedevano un accordo prima delle elezioni europee che si svolgeranno a maggio. Alla fine si è raggiunto.

Il Parlamento e il Consiglio europeo hanno approvato la legislazione sugli UCITS V, che pone particolare enfasi sulla responsabilità dei depositari. Con lo scopo di non ripetere mai più "gli abusi visti nell'epoca di Madoff", Michael Barnier, il commissario del mercato interno e dei servizi, ha spiegato la base della direttiva UCITS V lo scorso marzo, indicando che i principali beneficiari sono gli investitori, poichè pone un accento particolare sulla "custodia del patrimonio da parte del depositario". Per questo, prenderanno misure per salvaguardare il patrimonio dell'investitore di fronte ad una possibile situazione di insolvenza da parte di un custode.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi