Il mercato ETF in Italia, una scelta strategica per UBS ETF


Dal lancio nel 2002, le masse gestite in ETF in Italia hanno raggiunto i 34 miliardi di euro e nel 2014 la raccolta netta ha superato i 7,7 miliardi. Sul solo mercato italiano gli ETF di UBS hanno superato la soglia di 1 miliardo di euro in gestione. L’Italia, in altre parole, sta rivelandosi sempre più interessante per una realtà come UBS Global Asset Management, player globale dell’asset management con circa 538 miliardi di euro di asset (al 30 settembre 2014) tra gestione indicizzata e gestione attiva. Secondo i dati di Monte Titoli, le masse in gestione dei 60 ETF di UBS quotati sull’ETFplus nel 2014 (e ai quali si sono aggiunti il 14 gennaio altri due strumenti) era pari a circa 1,055 miliardi di euro a inizio 2015. Grazie agli oltre 650 milioni di euro di raccolta netta ottenuti nel corso del 2014, il player elvetico è riuscito a raggiungere questo importante risultato nel giro di soli due anni dalla sua decisione di entrare a pieno titolo sul mercato italiano: era, infatti, il 14 gennaio del 2013 quando UBS annunciò la maxi quotazione della sua gamma di ETF a Piazza Affari.

“Abbiamo raccolto i frutti della nostra scelta strategica di partenza: distinguerci dagli altri player attraverso una gamma di strumenti innovativi, diversificati in base alle esigenze degli investitori, con costi estremamente competitivi e un’elevata qualità della replica”, spiega Simone Rosti, responsabile Italia di UBS ETF. Questo approccio ha premiato non solo in Italia: con la raccolta del 2014, UBS ha confermato e consolidato la sua posizione di quarto player a livello europeo nel mercato degli ETF (5,8 miliardi di dollari in Europa nel corso del 2014, fonte Blackrock, ETP Landscape, Industry highlight, december 2014)”. Per quanto riguarda l’Italia, dei 7 ETF ammessi a quotazione da UBS nel corso del 2014, ben 6 hanno per primi replicato un determinato indice confermandosi novità assoluta sul mercato. Tra questi, lo strumento che ha raccolto maggiore attenzione da parte degli investitori è stato UBS-ETF MAP Balanced 7 Ucits ETF, il primo ETF attivo multi-asset a essere quotato a Piazza Affari. I principali flussi di raccolta nel 2014 si sono indirizzati verso strumenti azionari di Paesi e aree geografiche sviluppate (Eurozona, Usa, Giappone, Svizzera) e esposizioni obbligazionarie corporate, sia in euro che in dollari.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi