Il fondo Minibond PMI Italia dà il via agli investimenti


Il Fondo Minibond PMI Italia ha dato inizio alla fase di investimento e ha completato i primi cinque investimenti in minibond emessi da Eurotranciatura, Gruppo Psc, Usco, Mep e Molinari. L’ammontare di ciascuna delle obbligazioni sottoscritte è pari a 5 milioni di euro e la struttura di ciascuna emissione è amortizing con due anni di pre-ammortamento; così facendo il fondo ha investito circa la metà del patrimonio disponibile e prevede di completare il primo round di investimenti entro la fine del 2014. Contestualmente, Finanziaria Internazionale Investments SGR sta proseguendo l’attività di fund raising che gli permetterà di incrementare il patrimonio del fondo e di continuare l’attività di sostegno alle PMI Italiane.

Le aziende emittenti minibond in cui ha investito il fondo sono trasversalmente caratterizzate da una forte presenza internazionale e da un management team stabile; il rating medio del portafoglio è compreso tra BB+ e BBB- e il tasso medio di investimento è di circa 500 punti base superiore al rendimento del BTP a quattro anni. I fondi derivanti dall’emissione delle obbligazioni, per tutte e cinque le aziende emittenti, sono finalizzati a nuovi investimenti, correlati soprattutto all’internazionalizzazione ovvero allo sviluppo del proprio business mediante nuove acquisizioni. Le aziende emittenti sono state assistite nelle operazioni da Monte dei Paschi Capital Services spa in qualità di arranger alla strutturazione delle operazioni e da Orrick Herrington & Sutcliffe in qualità di consulente legale, contribuendo al buon esito delle operazioni.

Le aziende selezionate dal nostro team di gestione sono trasversalmente caratterizzate da una forte componente di vendite export, interessanti modelli di business e progetti di espansione, importanti previsioni di crescita e governate da un management team stabile”, commenta Vania Serena, gestore del fondo Minibond PMI Italia . “L’avvio del fondo in concomitanza con i primi investimenti”, conclude Mauro Sbroggiò, ad di Finint Investments SGR, “è solo il primo degli obiettivi che ci siamo posti e nei prossimi 18 mesi riteniamo di incrementare il patrimonio del fondo“.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1

È tempo di minibond

Anthilia BIT, il fondo per le Pmi italiane che investe in minibond, nato dalla partnership con le principali banche regionali italiane, grazie all’adesione di Banca Popolare di Bari può contare su una disponibilità totale ad oggi di 129 milioni di euro.

Anterior 1

Prossimi eventi