IBEX35, semestre molto positivo nonostante le difficoltà


L’IBEX35 si è rivelato uno dei mercati europei più performanti nel primo semestre dell'anno, con un guadagno di +11,7%. Le prospettive per l’azionario spagnolo per la seconda parte del 2017 sono positive, il mercato sta vivendo un periodo di consolidamento che dovrebbe continuare nel breve periodo. In particolare, le prospettive macroeconomiche positive, con il PIL che dovrebbe crescere del 3,2% nel 2017 e del 2,8% nel 2018, e il miglioramento degli utili societari saranno i due motori dell'azionario spagnolo per la seconda parte dell’anno. A tal proposito, secondo gli esperti di Bankinter l’azionario spagnolo potrebbe chiudere l’anno sopra gli 11.875 punti, con un ulteriore rialzo del 13,5%, mentre gli utili delle società quotate sul listino spagnolo dovrebbero crescere in media del 34,8% nel 2017. Secondo le previsioni, l’IBEX35 chiuderebbe il 2017 con un guadagno di più del 25%, considerando che a fine 2016 scambiava a 9.352 punti. Inoltre, nonostante da un lato l’acquisizione di Banco Popular da parte di Santander possa portare ad una diminuzione della fiducia degli investitori verso l’equity spagnolo, dall'altro elimina una fonte di incertezza sul sistema bancario spagnolo e europeo e contribuirà a rafforzare la fiducia degli investitori sulla ripresa economica del Paese. Dando uno sguardo al profilo dell’investitore spagnolo, l’avversione al rischio sta gradualmente diminuendo. Dopo un inizio 2017 dove i fondi meno rischiosi hanno fatto registrare afflussi netti positivi, con il passare dei mesi abbiamo osservato una tendenza dell’investitore spagnolo a spostarsi verso prodotti più rischiosi.

Nella categoria degli azionari Spagna troviamo un fondo con rating Blockbuster, il Mediolanum Challenge Spain Equity con un YTD di +10,92% Il comparto, con un patrimonio di 118,01 milioni di euro, mira a realizzare una crescita del capitale nel lungo periodo investendo in azioni di società a media e grande capitalizzazione quotate sul mercato spagnolo. Il gestore utilizza un approccio flessibile, avendo la facoltà di modificare in qualsiasi momento l’allocazione delle attività del fondo e di selezionare in modo discrezionale gli investimenti all’interno di ciascuna asset class. Il prodotto può utilizzare strumenti derivati il cui rendimento è legato a quello di uno o più titoli o classi di attività sottostanti. Il fondo investe prevalentemente nel settore finanziario (25%), beni industriali (23%), servizi alla comunicazione (11%) e in misura minore nel settore dei beni di consumo ciclici e della salute. Tra le maggiori posizioni nel fondo troviamo Santander (9,05%), Telefonica SA (6,56%) e Repsol SA (6,10%).

Altre notizie correlate


Prossimi eventi