Tags: Alternativi | ETF |

I valori più comprati e venduti dai guru e dagli hedge funds nel secondo trimestre


Sono già disponibili i dati sulle operazioni di compravendita di valori quotati in USA  da parte degli hedge fund nel corso del secondo trimestre. A riportare la notizia è il sito MarketWacht, che fornisce dettagli circa i titoli preferiti  e quelli che sono caduti in disgrazia in questo periodo di tempo.

Cosa si è comprato?

Sembra che i grandi investitori hanno approfittato di aprile, maggio e giugno per dedicarsi ad aumentare le loro partecipazioni su valori molto eterogenei. Il titolo che ha registrato un aumento di posizioni più notevole, di un 7,3% è stato Ally Financial, una delle società che il governo americano ha dovuto salvare e che ha debuttato in Borsa il 10 aprile di quest'anno.

Tra gli hedge fund che hanno investito in questa azienda troviamo Daniel Loeb, fondatore della società Third Point e considerato dalla rivista Forbes come uno dei gestori di hedge fund più ricchi del mondo. Loeb ha acquistato 45,6 milioni di azioni di Ally Financial durante il secondo trimestre, per un valore di circa un miliardo di dollari, ossia il 13,4% del portafoglio del suo hedge fund. Un altro nome conosciuto nel mondo degli investimenti che recentemente si è interessato della società è John Paulson, anche se la sua acquisizione è stato molto inferiore: 2 milioni di azioni, per un valore stimato di 48 milioni di dollari (su dati al 30 giugno ).

Il secondo valore che ha registrato maggior movimento - un incremento del 6,3% - è la farmaceutica Allergan, attualmente coinvolta in una OPA della rivale Valeant Pharma. MarketWacht ricorda che l'operazione fu impulsada dall’ investitore attivista Bill Ackman, il cui hedge fund Pershing Square ha approfittato per comprare 28,3 milioni di azioni nel corso del secondo trimestre, in modo da avere già una partecipazione  nella società  del valore di circa 5 miliardi di euro. Il nome di Paulson riappare all’interno dell’azionariato di Allergan, in quanto ha acquisito una nuova quota di 5,6 milioni di azioni.

Altri valori che hanno registrato nuovi acquisti nel periodo in esame sono Google (4,8%), Williams Companies (4,7%) e DirecTV (4,5%). Da parte sua, il guru George Soros ha aumentato notevolmente le sue options di vendita (puts) su un fondo quotato, lo SPDR S&P 500 ETF SPY,  il fondo della gamma Spider di State Street Global Advisors che replica  l'indice S&P 500 e  contemporaneamente, ha comprato ‘calls’ sullo stesso prodotto. "Questa mossa ha sollevato un certo sgomento tra gli analisti, che si chiedevano se potesse essere interpretato come un segnale di prudenza da parte dell’apparentemente rialzista Soros", dice William Watts, autore del’articolo.

Cosa si è venduto?

eBay, General Motors, SLM Corp, Vodafone e Dollar General sono stati i titoli più colpiti dalle vendite degli hedge funds, con tagli compresi tra il 5,7% e il 4,3%. Sebbene Carl Icahn ha acquistato 3 milioni di azioni di eBay nel secondo trimestre, dopo aver abbandonato nel mese di aprile la sua proposta che PayPal si separasse dalla compagnia, il gigante tecnologico ha sofferto la vendita di 14,7 milioni di azioni, diventando così il valore più venduto del trimestre.

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi