I player internazionali che più crescono nel 2014


Secondo i dati di raccolta di Assogestioni, Invesco, DeAWM e Schroders sono le tre società estere che crescono di più durante il primo semestre dell'anno. Fra queste tre società si concentra il 60% di tutta la raccolta dei player internazionali in sei mesi. 

Nel caso di Invesco, la società raggiunge una quota che supera i 3.250 milioni di masse nuove, cifra che rappresenta il 10% del patrimonio totale della società. Al secondo posto, DeAWM si consolida con 1.900 milioni di raccolta in sei mesi. I migliori mesi per l'entità sono stati gennaio e febbraio, dove ha raccolto oltre il 45% del totale.

Schroders, una delle società più consistenti in questi primi sei mesi, raggiunge la quota di 1.820 milioni di euro di nuove masse. Questa tendenza positiva si conferma, principalmente, attraverso i fondi multiasset. Luca Tenani, country head per l'Italia, commenta a Funds People, "tra i nostri best seller in Italia spicca il fondo Schroder ISF Global Multi-Asset Income. Il nome stesso suggerisce i suoi punti di forza: è un prodotto globale, multi asset, che punta alla generazione di Income. Ha infatti l’obiettivo di distribuire un reddito fisso del 5% annuo, oltre a un apprezzamento del capitale nel lungo periodo.

Per questo, ricerca in tutto il mondo, su mercati sia azionari che obbligazionari (Investment Grade, High Yield e debito dei Paesi emergenti inclusi), i titoli con dividendi/cedole generosi e sostenibili nel tempo. La sua forza è la flessibilità, tipica dell’investimento multi asset, e il suo chiodo fisso la qualità: gli emittenti selezionati devono avere fondamentali solidi e promettenti prospettive. A poco più di due anni dal suo lancio, ha superato i 5 miliardi di dollari di patrimonio gestito, con flussi d’investimento provenienti da Europa, Asia, America Latina e Medio Oriente", conclude.

Prossimi eventi