I PIR piacciono e si vede


I PIR continuano a far parlare di loro, e probabilmente sarà così ancora per molto tempo. Il fascino che esercitano è dato soprattutto dalle agevolazioni fiscali che promettono (annullamento delle imposte sui redditi e delle tasse di successione, ad esempio), per godere delle quali la normativa impone un vincolo di detenzione di questi strumenti finanziari pari a cinque anni. Da gennaio del 2017, mese in cui hanno iniziato a debuttare sul mercato italiano, il numero di società d’investimento che hanno iniziato a lanciare PIR o a rendere PIR-compliant fondi già disponibili per la loro clientela non ha fatto che aumentare.

Il successo che i PIR stanno riscuotendo è evidente se si guarda ai dati di raccolta di marzo forniti da Morningstar. La società, infatti, si è soffermata sui fondi di diritto italiano e ha notato che i prodotti più popolari del mese sono stati i bilanciati prudenti in euro (+664 mln), seguiti dagli obbligazionari a scadenza (+370mln) e da quelli a capitale protetto (+234mln). Viceversa, i maggiori deflussi si sono registrati nella categoria dei bilanciati-altro (-603mln), che comprende molti comparti a termine e con cedola. È emerso, inoltre, che tra i fondi a raccogliere di più ce ne sono diversi conformi alla normativa sui PIR. Nello specifico, si tratta del Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia (+225 milioni), prodotto con rating Blockbuster Funds People, dell’Arca Economia reale bilanciato Italia (+80,5 milioni) e del Pioneer Risparmio Italia (+69,8 milioni), tutti prodotti bilanciati prudenti che investono principalmente in azioni ed obbligazioni di società italiane di medio-piccole dimensioni. Ma vediamo le caratteristiche principali di ognuno nel dettaglio.

Il Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia, gestito da Lucio De Gasperis, può investire in strumenti finanziari di natura monetaria e obbligazionaria fino ad un massimo del 100% e in strumenti finanziari di natura azionaria fino ad un massimo del 25%. Il fondo può investire in OICR di società collegate in misura contenuta e in depositi bancari in misura residuale. Gli investimenti possono essere denominati principalmente in euro e in misura contenuta in altre valute. Il prodotto investe in misura principale in strumenti finanziari di emittenti aventi sede in Italia e può investire in titoli obbligazionari emessi da piccole e medie imprese italiane (minibond). Gli investimenti azionari possono essere effettuati in misura principale in strumenti emessi da società a media e bassa capitalizzazione.

L’Arca Economia Reale Bilanciato, invece, è un bilanciato obbligazionario che mira all'accrescimento del valore del capitale investito e investe in azioni di emittenti italiani a media o piccola capitalizzazione fino al 35%, in obbligazioni di emittenti governativi o garantite da Stati sovrani appartenenti all’UE fino al 30% e in obbligazioni corporate fino al 60%. L’area geografica di investimento è principalmente l’Italia.

Infine, il Pioneer Risparmio Italia, gestito da Enrico Bovalini, è investito soprattutto in strumenti obbligazionari e azionari, sia quotati sia non quotati nei mercati regolamentati o nei sistemi multilaterali di negoziazione, emessi da società residenti in Italia o in Stati membri dell’UE aderenti all’accordo sullo spazio economico europeo con stabile organizzazione in Italia. In particolare, almeno il 21% del patrimonio del fondo deve essere investito in strumenti finanziari aventi le caratteristiche indicate ma emessi da società non comprese all’interno di indici ad elevata capitalizzazione (FTSE MIB o equivalenti di altri mercati regolamentati). Il fondo può investire in parti di OICR di tipo aperto, anche collegati, in misura contenuta. Gli strumenti finanziari in portafoglio sono denominati principalmente in Euro e in via residuale o contenuta in valute estere.

I fondi PIR che hanno raccolto di più a marzo

  Flussi netti stimati
1 mese (mln)
Flussi netti stimati
da inizio anno (mln)
Patrimonio netto (mln)
Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia 225,318 299,283 890,968
Arca Economia Reale Bilanciato Italia 80,455 80,455 80,455
Pioneer Risparmio Italia 69,797 70,305 75,773

Fonte: Morningstar Direct. Dati in euro al 31 marzo 2017. I flussi netti sono stimati come differenza tra il patrimonio di inizio e fine periodo, dedotta la componente di mercato. 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1 3
Anterior 1 3

Prossimi eventi