Tags: Business |

I migliori fondi commodity di gennaio


Attraverso i dati Morningstar Direct, abbiamo stilato la classifica dei dieci fondi, distribuiti in Italia, meglio performanti nel mese di gennaio, per la categoria delle commodity.

Da un anno a questa parte, il mondo delle materie prime sta attraversando una notevole fase di rally rialzista, che sta portando i gestori patrimoniali propensi all’investimento a lungo termine, ad aumentare le proprie partecipazioni in tali mercati. Tuttavia, questa reazione da parte dei gestori long term non è nuova, visto che l’aumento delle partecipazioni in risorse naturali, pur essendo volatili, offrono un modo per attingere a un miglioramento dell’economia, o di copertura contro l’inflazione. Da febbraio 2016, infatti, gli investimenti complessivi nei maggiori indici legati alle materia prime, sono quasi raddoppiati.

Tornando alla classifica dei migliori comparti commodity di gennaio, notiamo che la stragrande maggioranza dei fondi in classifica si affidano a un benchmark e, tutti i comparti presenti, investono principalmente in materie prime legate al settore energetico e a quello dei metalli.

Il migliore tra tutti, è stato il Deka-Commodities con il +5,28% di rendimento. Il fondo ha come obiettivo la crescita del capitale a medio e lungo termine, con una partecipazione indiretta all’andamento dei mercati internazionali delle materie prime e delle merci, da realizzare tramite strumenti derivati. La strategia perseguita dal gestore, prevede di investire indirettamente in commodity selezionate al fine di partecipare all’andamento dei rispettivi mercati internazionali. I derivati non si basano direttamente sulle materie prime, bensì su indici legati a queste. Il fondo può così investire nei settori dell’energia, dell’agricoltura (esclusi i fertilizzanti) e della zootecnia, nonché dei metalli industriali e preziosi. Tuttavia, per investire in tali mercati tramite derivati, il fondo utilizza solo una parte del suo patrimonio, mentre la parte restante viene investita in titoli del mercato monetario e obbligazionario.

In seconda posizione, troviamo il Custom Markets Credit Suisse GAINS con il +3,72%, che punta a generare un rendimento assumendo un’esposizione al Credit Suisse GAINS U3 Index. Quest’indice è rappresentativo dei principali settori delle materie prime, come energia, metalli preziosi, metalli industriali e agricoltura, ed effettua l’allocazione con frequenza mensile, in base a un sistema a punteggio fornito dall’agente di valutazione Glencore International AG.

A chiudere il podio, è il LO Funds – Commodity Risk Premia Syst con il +3,08%, che mira a replicare la performance del LOIM Commodity Index, un indice conforme alla direttiva OICVM con un’esposizione ampia e diversificata alle materie prime, e che replica la performance di futures su commodity, selezionati in quattro ampi settori quali metalli industriali, metalli preziosi, energia e agricoltura.

Fonte Morningstar Direct: i migliori 10 fondi commodity di gennaio, venduti in Italia.

FONDO CATEGORIA MORNINGSTAR SOCIETÀ RENDIMENTO % (IN EURO)
Deka-Commodities EAA Fund Comm - Broad Basket Deka International 5,28
Custom Mark Credit Suisse GAINS EAA Fund Comm - Broad Basket Custom Markets 3,72
LO Funds-Cmdty Risk Premia Syst. EAA Fund Comm - Broad Basket Lombard Odier Funds 3,08
Cross Commodity L/S EAA Fund Comm - Broad Basket Structured Invest 2,53
MLIS Merrill Lynch MLCX Com Enh Bt EAA Fund Comm - Broad Basket Merrill Lynch IS 1,41
Deutsche Invest I Glb Cmdts Blnd EAA Fund Comm - Broad Basket Deutsche AM 1,30
Raiffeisen-Active-Commodities EAA Fund Comm - Broad Basket Raiffeisen Kapitalanlage 1,15
AZ Fd1 Formula Cmdty Trd EAA Fund Comm - Broad Basket AZ Fund Management 1,14
DB Platinum Commodity Euro EAA Fund Comm - Broad Basket Deutsche AM 0,54
PIMCO GIS Commodity Real Ret Int EAA Fund Comm - Broad Basket PIMCO Global Advisors 0,41

 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi