I migliori fondi azionari Brasile di febbraio


L'economia del Brasile rimane in recessione, anche se la contrazione del PIL nel quarto trimestre si è ridotta ulteriormente. Nell’ultimo trimestre del 2016, il PIL è calato del 2,5% annuo contro la flessione del 2,9% del terzo trimestre. Nell'intero 2016 il PIL si è contratto del 3,6% rispetto alla flessione del 3,8% del 2015. L'inflazione è diminuita, attestandosi a 4,76% a febbraio, rispetto al 5,35% di gennaio e il 6,29% di dicembre. La diminuzione dell’inflazione nel corso dell'ultimo anno ha aperto dei margini di manovra alla Banca centrale del Brasile, che ha tagliato il suo tasso di interesse di riferimento Selic, dal 14,25% dell’autunno scorso al 12,25% di febbraio 2017. Con la ripresa dei prezzi delle materie prime, i Terms of Trade del Brasile sono nettamente migliorati, traducendosi in una ripresa degli indici di fiducia delle famiglie e delle imprese. L'aumento della fiducia delle famiglie e il conseguente miglioramento dei consumi, potrebbero aiutare il Brasile ad uscire dalla recessione. Le esportazioni non sono in grado di sostenere la crescita, in particolare a causa del rafforzamento del real brasiliano nei confronti delle principali valute mondiali. Uno dei principali obiettivi del governo nei prossimi anni è il riequilibrio di bilancio. A questo proposito, è stata emanata una legge che limita la crescita delle spese pubbliche al tasso d’inflazione dell’anno precedente. Nello scenario attuale, la politica di bilancio non è in grado di sostenere l’attività economica dei prossimi anni.

Proseguirà il rally dell’equity brasiliano?

Il Bovespa ha chiuso il 2016 con un guadagno del 39%, confermando un trend rialzista anche nei primi mesi del 2017, con un rialzo dell’11,15% (fino al 15 marzo). L’equity brasiliano si è mostrato particolarmente volatile nel corso degli ultimi 2 anni a causa di alcuni eventi politici ed economici come l’impeachment di Dilma Rousseff, la vittoria di Donald Trump, la recessione economica e il crollo dei prezzi delle materie prime. Il rally dell’equity brasiliano è principalmente attribuile al rimbalzo dei prezzi delle commodities, in particolare del petrolio e dei metalli, al miglioramento del contesto macroeconomico del Paese, al rafforzamento del real brasiliano e alle riforme del presidente Michel Temer.

Nel 2016, il real brasiliano si è apprezzato nei confronti del dollaro, guadagnando il 17,8%. Il rafforzamento della valuta brasiliana sta continuando anche nei primi mesi del 2017 (+5.54% fino al 15 marzo). La vittoria di Donald Trump ha provocato uno shock iniziale molto forte sul mercato azionario brasiliano: il Bovespa e il real brasiliano hanno perso rispettivamente il 7.75% e il 7.4% in soli 3 giorni. Negli ultimi 2 mesi dello scorso anno la Borsa brasiliana ha avuto un andamento particolarmente volatile ed ha ripreso il trend rialzista verso la fine di dicembre. Il Brasile sarà colpito solo marginalmente dal protezionismo americano, in quanto è un Paese caratterizzato da un’economia relativamente chiusa, con un grado di apertura reale (misurata come peso dei flussi di commercio estero sul PIL) di circa il 25 per cento nella media degli ultimi cinque anni.

Attraverso i dati di Morningstar Direct, abbiamo stilato la classifica dei 10 fondi azionari Brasile, distribuiti in Italia, che hanno performato meglio nel mese di febbraio.

Il miglior fondo azionario Brasile è il JSS Responsible Equity – Brazil, con un rendimento pari a +8.45%. Il comparto mira a conseguire una crescita del patrimonio a lungo termine con investimenti in azioni brasiliane. Gli investimenti vengono effettuati direttamente in azioni di società domiciliate in Brasile o la cui attività commerciale sia concentrata in Brasile o, nel caso di holding, che detengano la quota maggioritaria di società domiciliate in Brasile.

Al secondo posto troviamo il Bradesco Global Funds Brazilian Equities Mid Small Caps, con un rendimento pari a +8,4%. Il fondo adotta una strategia bottom up finalizzata a selezionare le società in base al loro potenziale di crescita, alla strategia, al contesto macroeconomico in cui operano e alla qualità del loro management. Il prodotto mira a conseguire un rendimento nel medio e lungo termine investendo prevalentemente in società brasiliane a piccola e media capitalizzazione.

A chiudere il podio troviamo il prodotto HSBC GIF Brazil Equity AC, con un rendimento pari a +8,01%. Il fondo mira a conseguire una crescita del capitale investito a lungo termine tramite un portafoglio ampiamente diversificato in azioni e titoli equivalenti di società con sede e/o quotate su una delle principali Borse brasiliane o su un altro mercato regolamentato del Brasile, nonché in azioni di società che svolgono la propria attività prevalentemente nello stesso.

Nome del fondo Società Rendimento febbraio       (in Euro)
JSS Responsible Equity - Brazil J. Safra Sarasin Fund Management  8,45
Bradesco Global Funds Brazi Equities M&S Caps MDO Management Company  8,40
HSBC Global Investment Funds HSBC Investment Funds  8,01
JPMorgan Funds - Brazil Equity JPMorgan Asset Management  7,74
Aberdeen Global Brazil Equity Aberdeen Global Services  6,88
Amundi Funds Equity Brazil Amundi Luxembourg S.A. 6,58
BTG Pactual SICAV Brazil Equity  FundRock Management Company  6,41
Santander AM Brazilian Equity Santander Asset Management  6,32
Parvest Equity Brazil  BNP Paribas Investment Partners  6,15
BNY Mellon Brazil Equity  BNY Mellon Global Management  6,04
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1

Come stanno i mercati?

L'economia globale sta migliorando ma per i mercati saranno cruciali le prossime mosse di Trump in materia fiscale e i risultati delle elezioni in Europa. Ecco l'analisi degli esperti di Cordusio SIM.

Anterior 1

Prossimi eventi