I fondi più venduti in Europa nel 2015


Tra gennaio e giugno l'industria dei fondi europea ha registrato 215 miliardi di euro di raccolta netta. Di quel volume 61,6 miliardi sono finiti in 25 prodotti, il che significa che poco più di una ventina di fondi ha ottenuto il 30% (tre euro su dieci) di tutto il volume raccolto dal settore nel primo semestre dell'anno. Se guardiamo alle entrate nette dei 50 fondi con più sottoscrizioni tra gennaio e giugno, la quota del mercato sale al 45%: per intenderci su 215 miliardi di uro, quasi 100 miliardi sono stati investiti in una cinquantina di fondi. Ma quali sono i prodotti su cui puntano di più gli investitori europei?

Secondo i dati di Broadridge, fornitore di informazioni finanziarie e soluzione tecnologiche applicate alla gestione di asset che ha appena comprato i servizi di FundFile e SalesWatch alla Thomson Reuters Lipper, il fondo che più ha raccolto nel primo semestre dell'anno è stato un prodotto misto absolute return di Standard Life Investments, il SLI Global Absolute Return Strategies (GARS), con sottoscrizioni nette pari a circa 4,3 miliardi di euro. Gestito da Guy Stern, si tratta di un fondo globale multistrategy il cui target è offrire un determinato livello di rendimento assoluto con il minor rischio possibile. Il criterio di selezione cerca strategie con le quali spera di ottenere, in ogni caso, un reddito positivo in un orizzonte d'investimento a 3 anni e che, inoltre, contribuisce a diversificare il rischio del portafoglio. Il secondo prodotto più richiesto è invece un fondo azionario britannico indicizzato di State Street Global Advisors, il SSgA UK Equity Tracker, con raccolta netta di 4,2 miliardi di euro. 

Le due SGR sono tra l'altro le uniche che piazzano altri fondi nella top ten dei prodotti più venduti in Europa nei primi sei mesi. Nel caso di Standard Life con la versione britannica dello stesso fondo che ha conquistato il podio. State Street invece con un fondo azionario europeo (ex Regno Unito), il SSgA Europe ex UK Equity Tracker, che ha raccolto circa 3 miliardi di euro.

I bilianciati più richiesti
Tra i fondi misti che più hanno ricevuto denaro dagli investitori europei - a parte quelli già presi in esame di Standard Life Investments - nella classifica appaiono prodotti molto conosciuti anche nel mercato italiano di società come JP Morgan AM (JPM Global Income), Nordea (Nordea 1 - Stable Return Fund), Ethenea Independent Investors (Ethna-Aktiv), Invesco (Invesco Perpetual Global Targeted Returns), Carmignac (Carmignac Patrimoine), Amundi (Amundi Patrimoine) o Allianz Global Investors (Allianz Income & Growth).

Gli obbligazionari più amati
BlackRock è campione del semestre per quanto riguarda la categoria: il suo fondo obbligazionario globale, il BlackRock Fixed Income Global Opportunities Fund ha raccolto circa 3 miliardi di euro. Inoltre la SGR statunitense vanta altri prodotti in classifica come il BlackRock Fixed Income Strategies. Tra gli obbligazionari abbiamo anche prodotti come l'Amundi Funds Bond Global Aggregate o il Jupiter Dynamic Bond.

Gli azionari con più raccolta
Oltre i fondi di State Street già menzionati, nel ranking dei prodotti più venduti a livello europeo per la categoria azionari c'è un fondo di Allianz Global Investors con focus su dividendo (l'Allianz European Equity Dividend), un fondi di UBS Global AM che negli ultimi due anni continua a farsi notare per le sue buone performance (l'UBS Lux European Opportunity Unconstrained), un prodotto di borsa europea lanciato poco più di un anno fa da Neil Woodford, dopo la nascita della sua boutique (il CF Woodford Equity Income), un prodotto di BlackRock (il BlackRock European Equity Income) e un altro di MFS IM (l'MFS Meridian European Value).

...e gli italiani?
Tra i 25 fondi che più hanno attratto investimenti europei da gennaio a giugno ci sono anche due fondi gestiti rispettivamente da due società italiane. Chiude la topo ten, piazzandosi al decimo posto, un prodotto obbligazionario di Intesa San Paolo, l'Eurizon EasyFund Treasury Eur T1. Gestito da Luigi Fallanca e lanciato a maggio 2015, si tratta di un fondo che investe prevalentemente in strumenti finanziari di natura obbligazionaria o correlati al debito, di alto e medio merito creditizio (investment grade), emessi da autorità pubbliche. Al 17esimo posto invece troviamo un prodotto di Generali, il Fortuna Invest - Risk Control, un fondo misto. Entrambi i prodotti non sono alla vendita in Italia.

Fonte: Broadridge

Società

Altre notizie correlate


Anterior 1 3 4
Anterior 1 3 4

Prossimi eventi