I fondi di Russell Investments con il Marchio Funds People


Russell Investments è una società di gestione patrimoniale globale che unisce capacità ed esperienza nella gestione dei portafogli al fine di soddisfare le esigenze della propria clientela, e cerca di conseguire tale risultato perseguendo un approccio multi-asset che integra asset allocation, opinioni sui mercati dei capitali, esposizione ai fattori, ricerca sui gestori e implementazione del portafoglio. L’azienda è stata fondata nel 1936 a Tacoma, Washington, negli USA, e gestisce masse per un totale pari a 229,5 miliardi di euro.

L’asset manager americano registra quattro fondi Consistenti con Marchio Funds People, in particolare tre azionari e uno obbligazionario. Quest’ultimo è il Russell UK Long Dated GILT, un obbligazionario governativo britannico con masse pari a 38 milioni di sterline, gestito da Mark Klein, che punta a proteggere il valore del capitale e generare reddito, investendo in titoli di Stato del Regno Unito  denominati in sterline, con uno stile di investimento multi-strategy, ovvero che utilizza diverse strategie per raggiungere i propri obiettivi. Il fondo investe in titoli a lunga scadenza e mira a replicare le performance del suo benchmark, il Bloomberg Barclays U.K. Gilts 15+ Index. Il gestore può utilizzare inoltre strumenti derivati per gestire esposizioni al rischio o per una gestione più efficiente del fondo.

Per quanto riguarda gli azionari, il primo in termini di masse totali (228 milioni di dollari) è il Russell US Quant Fund, un azionario statunitense large cap blend gestito da Richard Yasenchak, che mira a conseguire una crescita del capitale nel lungo periodo investendo in azioni di società statunitensi attraverso metodi quantitativi e uno stile d’investimento multistrategico. Ogni gestore delegato o strategia gestita da Russell adotta uno stile d’investimento complementare, con particolare riguardo al mercato azionario statunitense. Il fondo può ottenere un’esposizione di mercato indiretta ricorrendo a strumenti derivati che possono essere utilizzati per gestire le esposizioni del fondo, per ridurre il rischio o per gestirlo in modo più efficiente. Il comparto è ampiamente diversificato in termini di società e settori industriali statunitensi, e almeno i due terzi del valore del fondo sono investiti in società statunitensi che svolgono la parte prevalente della loro attività negli Stati Uniti.

Il Russell Global Defensive Equity Fund, invece, è un azionario internazionale large cap blend con masse pari a 147 milioni di dollari, gestito dal team di Philip Hoffman e Graeme Allan. Il fondo mira a conseguire una crescita del capitale nel lungo periodo, investendo nelle azioni di società di tutto il mondo, attraverso uno stile d’investimento multistrategico. Ogni gestore delegato o strategia gestita da Russell adotta uno stile d’investimento complementare, con particolare riguardo alle azioni di società di tutto il mondo, dove almeno i due terzi del suo valore sono investiti in società prevedibilmente resistenti nei periodi di debolezza del mercato azionario. Il comparto offre la possibilità di partecipare ai guadagni nei periodi di vigore del mercato, ed è ampiamente diversificato in termini di Paesi, società e settori industriali di tutto il mondo, dove può essere investito fino al 20% del suo valore nei mercati emergenti. Il fondo può inoltre ottenere un’esposizione di mercato indiretta ricorrendo a strumenti derivati, che possono essere utilizzati per gestire le esposizioni del comparto, per ridurre il rischio o per gestirlo in modo più efficiente.

Infine, troviamo l’Acadian Global Equity UCITS, un azionario internazionale con un patrimonio globale pari a circa 118 milioni di euro, che mira a conseguire una crescita del capitale nel lungo periodo investendo nelle azioni di società quotate su mercati regolamentati di tutto il mondo. È un prodotto ampiamente diversificato in termini di Paesi e settori industriali, dove gli investimenti avvengono in società sia di grandi che di piccole dimensioni. Il comparto può inoltre ottenere un’esposizione di mercato indiretta ricorrendo a strumenti derivati che possono essere utilizzati per gestire le esposizioni del fondo, per ridurre il rischio o per gestirlo in modo più efficiente. Il gestore può anche investire nei mercati emergenti.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi