I fondi di M&G con il Marchio Funds People


Da oltre 80 anni M&G gestisce in modo attivo i patrimoni di clienti privati e istituzionali, ed è l’unica casa di investimento del Regno Unito ad aver occupato il primo posto sia per raccolta lorda che netta nello spazio retail per quattro anni consecutivi (dal 2009 al 2012). È leader a livello internazionale e si distingue per un approccio all’investimento a lungo termine basato su forti convinzioni. Attualmente M&G gestisce un patrimonio di circa 307,3 miliardi di euro, in fondi azionari, obbligazionari, convertibili, multi-asset, immobiliari e monetari per conto di clienti europei e asiatici. La società britannica registra ben otto fondi con il Marchio Funds People, di cui uno rientra nella doppia categoria Blockbuster-Consistenti, quattro Consistenti e tre Blockbuster.

Il primo è l’M&G Optimal Income Fund, un obbligazionario flessibile con un patromonio totale pari a 19,57 miliardi di dollari, che offre agli investitori un rendimento complessivo tramite un’asset allocation strategica e una specifica selezione dei titoli. Gestito da Richard Woolnough, il fondo investirà almeno il 50% in strumenti di debito, ma potrà investire in altre attività, ivi compresi organismi di investimento collettivo, strumenti del mercato monetario, liquidità, equivalenti monetari, depositi, titoli azionari e strumenti derivati. L’approccio all’investimento del gestore inizia con una valutazione top-down del quadro macroeconomico, che punta a delineare fra l'altro la traiettoria probabile dei tassi di crescita, di inflazione e di interesse. I risultati di quest’analisi aiutano a definire il posizionamento del fondo in termini di duration e la sua allocazione alle varie classi di asset obbligazionari. La selezione dei singoli strumenti di credito è effettuata in collaborazione con il team M&G di specialisti del credito, che fornisce analisi bottom-up dei mercati delle obbligazioni corporate, che vanno a integrare le valutazioni del gestore.

I fondi Consistenti

Nella lista dei Consistenti troviamo in primis l’M&G Global Convertibles Fund, gestito da Leonard Vinville, con un patrimonio globale pari a 1,81 miliardi di sterline. Il fondo è un obbligazionario convertibile globale che genera reddito e crescita del capitale nel lungo periodo investendo almeno il 70% del fondo in titoli convertibili di tutto il mondo. Investe in attività convertibili di emittenti ubicati in qualsiasi paese del mondo, ivi inclusi i mercati emergenti. I titoli convertibili possono partecipare in misura maggiore ai rialzi che ai ribassi delle quotazioni azionarie. Il gestore punta a sfruttare a proprio vantaggio queste caratteristiche speciali. I derivati possono essere utilizzati per realizzare l'obiettivo d'investimento del fondo e ridurre il rischio, minimizzare i costi e generare capitale e/o reddito addizionale.

L’M&G Global Macro Bond Fund è un obbligazionario globale con masse pari a 1,55 miliardi di sterline, ed è gestito dal team di Jim Leaviss. L’obiettivo del fondo è quello di generare reddito e crescita del capitale nel lungo periodo, dove almeno il 70% è investito in titoli a reddito fisso emessi da società e governi di qualsiasi paese del mondo, nonchè in titoli di debito a tasso variabile. I derivati possono essere utilizzati per realizzare l'obiettivo d'investimento del fondo e ridurre il rischio, minimizzare i costi e generare capitale o reddito addizionale. L’approccio all’investimento del gestore si basa prevalentemente sulle sue valutazioni in merito a fattori macroeconomici quali crescita economica, tassi d’interesse e inflazione.

L’M&G European Strategic Value Fund  è un azionario europeo large cap value, con masse totali pari a 1,16 miliardi di sterline. È gestito dal team di Richard Halle e Daniel White, che puntano a generare reddito e crescita del capitale nel lungo periodo investendo almeno l'80% del fondo in azioni di società europee (incluso il Regno Unito) che sono considerate sottovalutate. Il team di gestione investe inoltre in azioni di società europee non apprezzate dai mercati e i cui prezzi, secondo il team, non riflettono appieno il valore potenziale. L’orizzonte d’investimento è di tre-cinque anni e punta a creare una partecipazione diversificata di azioni erroneamente valutate da altri investitori. Il comparto può investire in un'ampia gamma di paesi e settori e in società di dimensioni diverse, e i derivati possono essere utilizzati per realizzare il suo obiettivo d'investimento e ridurre il rischio, minimizzare i costi e generare capitale e/o reddito addizionale.

L’ultimo prodotto della lista dei Consistenti è l’M&G UK Select Fund, gestito da Michael Felton e con masse pari a 596 milioni di sterline; è un azionario UK large cap blend che ha come obiettivo d’investimento quello di generare crescita del capitale investendo almeno l'80% del fondo in azioni di società del Regno Unito che offrono un potenziale di crescita elevata. Il fondo investe inoltre in un numero relativamente basso di società, con un'enfasi particolare sull'individuazione di società sottovalutate con prospettive di crescita interessanti. Il gestore intende detenere circa 50 titoli azionari e, in virtù di questo profilo relativamente concentrato, dovrà avere una solida convinzione in merito a ciascuna posizione. Può inoltre investire in società al di fuori del Regno Unito e può utilizzare i derivati per ridurre il rischio, minimizzare i costi e generare capitale e/o reddito addizionale.

I fondi Blockbuster

Per quanto concerne i Blockbuster invece, troviamo un prodotto azionario globale, un bilanciato e un fixed income, dove il primo è l’M&G Global Dividend Fund, gestito da Stuart Rhodes, con un patrimonio totale pari a 6,5 miliardi di sterline. Il suo obiettivo è quello di generare un rendimento da dividendo superiore alla media di mercato, investendo almeno il 70% del fondo in una gamma di azioni di società di tutto il mondo. Punta inoltre a incrementare le distribuzioni di reddito nel lungo periodo (ossia nell'arco di cinque anni o più) e a fornire crescita del capitale. Il gestore adotta un approccio bottom-up per la selezione dei titoli, basato sull'analisi fondamentale delle singole società, e punta a investire in aziende che comprendono la disciplina di capitale, dotate del potenziale di aumentare i dividendi nel lungo termine e sottovalutate dal mercato.

L’M&G Dynamic Allocation Fund è un prodotto bilanciato flessibile con un patrimonio globale di 2,94 miliardi di euro, e gestito dal team composto da Juan Nevado e Tony Finding. Il comparto ha come obiettivo di investimento quello di generare rendimenti totali positivi in un periodo di tre anni attraverso un portafoglio di attività gestito in modo flessibile e investito in tutto il mondo. Il fondo è libero di investire in diversi tipi di attività. L'approccio associa una ricerca approfondita, volta a determinare il valore delle attività nel medio/lungo periodo, a un'analisi della reazione emotiva degli investitori ai diversi eventi, in modo da identificare le opportunità d'investimento. Se i gestori del fondo ritengono che le opportunità siano limitate a poche aree, il fondo può risultare molto concentrato in talune attività o mercati. Tali strategie possono tradursi in oscillazioni più ampie dei risultati di breve termine del fondo. Ciononostante, la conservazione del capitale sarà al centro della sua strategia.

Infine l’M&G European Corporate Bond Fund è un obbligazionario europeo corporate investment grade gestito da Stefan Isaacs, che mira a generare crescita del capitale e un livello di reddito più elevato di quello disponibile tramite l'investimento in titoli a reddito fisso governativi europei con simili scadenze. Almeno il 70% del fondo è investito in titoli a reddito fisso investment grade emessi in qualsiasi valuta europea. Il gestore  investe altresì in titoli a reddito fisso ad alto rendimento (emessi da società considerate più rischiose e che, pertanto, corrispondono un livello di reddito più elevato) e in titoli a reddito fisso emessi da governi europei o da entità connesse a tali governi in qualsiasi valuta europea. I derivati possono essere utilizzati per contribuire a realizzare l'obiettivo e ridurre il rischio, minimizzare i costi e/o generare capitale o reddito addizionale. Il suo patrimonio globale è di circa 2,39 miliardi di sterline.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi