I fondi di Lemanik con il Marchio Funds People


Lemanik è una società svizzera, fondata nel 1971 in Ginevra, che opera attivamente in Svizzera e Lussemburgo, e offre soluzioni d’investimento, sia nell’asset management che nel wealth management, dedicate a investitori istituzionali e retail. La società è sempre stata indipendente con un business proprio, ed è sempre stata supportata da un gruppo stabile di partner, che le ha permesso di mantenere pieno potere decisionale e garantire un’offerta incondizionata, che ha come priorità gli interessi dei propri clienti. Offre quindi un servizio accurato e su misura che, unito alla capacità di innovare e generare valore attraverso le sue esclusive competenze, le ha permesso di instaurare rapporti a lungo termine con la propria clientela. Nel 2013 Lemanik rientra tra le società di gestione patrimoniali più importanti del settore dell’asset management in Lussemburgo, con 25 miliardi di dollari di masse gestite.

Nella lista dei prodotti con ranking Funds People troviamo cinque fondi Lemanik, di cui un Consistente e quattro Blockbuster. Il primo è il Lemanik SICAV Asian Opportunity Capitalisation Institutional, un azionario pacifico con masse totali pari a 67 milioni di euro, che investe principalmente in azioni, titoli a reddito fisso o variabile e sturmenti del mercato monetario (strumenti finanziari emessi da istituti finanziari o governi considerati a bassissimo rischio). La strategia utilizzata dal gestore Marcel Zimmermann prevede l’investimento di almeno due terzi del proprio patrimonio netto in titoli di debito e azioni emesse da emittenti o società con sede in un paese asiatico (Estremo Oriente o Medio Oriente); tuttavia gli investimenti in azioni devono ammontare ad almeno il 51% del valore patrimoniale netto del fondo mentre gli investimenti in titoli a reddito fisso o variabile e in strumenti del mercato monetario non possono superare il 49% del medesimo patrimonio. Il settore con maggior peso è quello industriale (23,19%).

Per quanto concerne i Blockbuster invece, il primo prodotto per masse totali (399 milioni di euro) è il Lemanik SICAV Global Strategy Fund Retail, un alternativo globale macro gestito da Maurizio Novelli. Il fondo investe (direttamente o indirettamente tramite derivati o investendo in altri fondi e/o ETF) in azioni e titoli di debito, cosi come strumenti del mercato monetario, di emittenti di tutto il mondo. Il gestore sceglie i titoli in portafoglio analizzando i fattori economici globali; dall’analisi di questi fattori, Novelli determina il mix desiderato di azioni e titoli di debito e, all’interno di queste categorie di strumenti, il mix desiderato di paesi, emittenti e tipologie di titoli.

Il Lemanik SICAV High Growth Capitalisation Retail è un azionario italiano large cap, con masse totali pari a 148 milioni di euro, e gestito da Stefano Andreani. Il fondo mira ad ottenere un rendimento totale (una strategia di portafoglio che punta a massimizzare sia l’effettivo rendimento del capitale sia gli effettivi proventi ricevuti indipendentemente dai mercati) investendo le proprie attività in azioni, senza alcuna limitazione in termini di settore economico o di valuta. La strategia del gestore consiste principalmente nell’investimento di azioni emesse da società quotate su una borsa valori, o negoziate su mercati regolamentati internazionali, con particolare attenzione agli emittenti italiani quotati su mercati azionari della Zona Euro.

Il Lemanik SICAV Active Short Term Credit Capitalisation Retail è invece un obbligazionario con un patrimonio totale pari a circa 240 milioni di euro, e che investe principalmente in attività quali obbligazioni e strumenti del mercato monetario, denominate in valute internazionali senza alcuna limitazione geografica o economica. Dal 2013, il fondo è gestito dal portfolio manager Fabrizio Biondo.

Per concludere il Lemanik SICAV Selected Bond Fund Distribution Retail è anch’esso un obbligazionario, con un patrimonio globale pari a 99 milioni di euro, e mira ad ottenere un rendimento totale investendo le proprie attività in obbligazioni, con particolare attenzione al debito subordinato (un titolo che implica un elevato rischio nel procurare capitale per la società), emesse da istituti finanziari come banche o società assicurative.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi