I fondi di J.P. Morgan AM con il Marchio Funds People


J.P. Morgan AM è la divisone che si occupa della gestione patrimoniale, a livello internazionale, della società americana J.P. Morgan Chase, leader mondiale nel settore dei servizi finanziari, e che offre soluzioni di investimento alle più importanti organizzazioni mondiali quali aziende, governi e istituzioni in più di cento Paesi.

La società registra ben ventidue fondi con il Marchio Funds People, di cui uno si aggiudica la doppia categoria dei Blockbuster-Consistenti, dodici sono dei Consistenti e nove dei Blockbuster. Il primo è il JPMorgan Investment Funds – Europe Strategic Dividend Fund, un azionario europeo con masse pari a 3,56 miliardi di euro gestito dal team di Michael Barakos e Thomas Buckingham, che ha l’obiettivo di ottenere un reddito a lungo termine investendo in un portafoglio ben diversificato di titoli azionari, caratterizzati da consistenti redditi da dividendi, di società europee. Almeno il 67% del comparto sarà investito in titoli azionari di emittenti le cui principali attivita’ si realizzano in paesi europei, o che sono costituiti secondo il diritto di tali paesi, ivi compresi i mercati dell’Europa emergente, quali Europa dell’Est e Turchia. I settori di maggior interesse per i gestori sono quello finanziario (20,05%), quello industriale (13,99%), beni di consumo difensivi (10,57%) e servizi di pubblica utilita’ (10,01%).

I fondi Consistenti

Nella lista dei prodotti Consistenti Funds People vi rientrano sette azionari e cinque fixed income. Di questi, il JPMorgan Funds – US Value Fund è il fondo azionario con il maggior patrimonio gestito, per un totale pari a 2,49 miliardi di dollari, e mira a garantire la crescita del capitale a lungo termine investendo principalmente in un portafoglio value di società statunitensi ad alta capitalizzazione. Il comparto è gestito dal team di Jonathan Simon e Clare Hart, focalizzandosi principalmente nel settore finanziario (32,83%).

Il JPMorgan Funds – Euroland Dynamic è un azionario europeo large cap, con un patrimonio globale pari a 554 milioni di euro e gestito con un approccio aggressivo dai portfolio manager Jonathan Ingram, John Baker e Anis Lahlou-Abid, che mira a massimizzare la crescita del capitale nel lungo periodo investendo principalmente in un portafoglio di società di paesi europei che fanno parte dell’Area Euro. Il comparto si focalizza soprattutto nel settore industriale (19,69%), dei beni di consumo ciclici (13,98%), finanziario (13,80%), delle materie prime (11,44%) e in quello dei beni di consumo difensivi (10,29%).

Altro prodotto che rientra nella famiglia degli azionari europei è il JPMorgan Funds – Europe Strategic Growth Fund, un fondo large cap growth con un patrimonio di 534 milioni di euro, anch’esso gestito da Barakos con il supporto di Ben Stapley. I gestori mirano ad offrire la crescita a lungo termine del capitale investendo soprattutto in un portafoglio growth composto da società europee ad alta capitalizzazione.

Il JPMorgan Funds – Europe Equity Fund è invece un azionario europeo large cap value, con masse totali per 400 milioni di euro, e punta ad offrire una crescita del capitale nel lungo termine investendo primariamente in titoli azionari europei di società ad alta capitalizzazione. È gestito dal team composto da Stephen Macklow-Smith, Nicholas Horne e Alexander Fitzalan Howard che si soffermano per lo più nel settore dei beni di consumo difensivi (19,64%), quello finanziario (15,05%), della salute (12,76%), industriale (12,27%) e delle materia prime (11,85%).

Il JPMorgan Funds – ASEAN Equity Fund è un azionario dell’area pacifico gestito dal team di Pauline Ng, Sarinee Sernsukskul e Chang Qi Ong. Con un patrimonio globale di 594 milioni di dollari, il comparto ha come obiettivo quello di offrire la crescita del capitale nel lungo periodo investendo principalmente in società di paesi membri dell’Association of South East Asian Nations (ASEAN) ad alta capitalizzazione, con maggiore focus nel settore finanziario (29,92%), dei beni di consumo ciclici (16,59%) e dei servizi alla comunicazione (11,81%).

Il JPMorgan Funds – US Equity Fund è un azionario americano con masse per 255 milioni di dollari. Gestito attivamente dal team di Jason Alonso, Pavel Vaynshtok e Dennis Ruhl, cerca di massimizzare la crescita del capitale nel lungo periodo investendo principalmente in un portafoglio di titoli statunitensi a capitalizzazione medio-alta soffermandosi maggiormente sul settore tecnologico (18,60%), della salute (15,25%), finanziario (13,43%) e dei beni di consumo ciclici (12,11%).

Infine l’ultimo Consistente azionario fa parte della categoria informatica, più precisamente del settore della tecnologia: il JPMorgan Funds – Europe Technology Fund. Gestito anch’esso dal team Ingram, Baker e Lahlou-Abid, del JPM Euroland Dynamic sopra descritto, e con masse totali di circa 156 milioni di euro, il comparto mira ad offrire la crescita del capitale nel lungo periodo investendo principalmente in società europee operanti nel settore della tecnologia (inclusi i media e le telecomunicazioni) ad alta capitalizzazione.

Nella categoria dei Consistenti fixed income invece troviamo in primis il JPMorgan Funds – US Aggregate Bond Fund, con patrimonio pari a circa 3,08 miliardi di dollari e gestito da Peter Simons e Barbara Miller, che investono almeno il 67% degli attivi del comparto (ad esclusione della liquidità e di strumenti equivalenti) in titoli di debito con rating investment grade emessi o garantiti dal governo o da agenzie federali statunitensi, e da società aventi sede o che svolgono la parte ponderante della propria attività economica negli Stati Uniti. I gestori possono inoltre utilizzare strumenti derivati ai fini di copertura e di efficiente gestione del portafoglio.

Il JPMorgan Funds – Emerging Markets Corporate Bond Fund è un obbligazionario dei mercati emergenti e possiede un patrimonio totale pari a 2,26 miliardi di dollari. I gestori Pierre-Yves Bareau, Eduardo Alhadeff e Scott McKee investono almeno il 67% degli attivi del comparto (ad esclusione della liquidità e di strumenti equivalenti) direttamente, o tramite strumenti finanziari derivati, in titoli di debito emessi da società aventi sede, o che svolgono la parte preponderante della propria attività economica, in un paese emergente.

Un altro obbligazionario dei mercati emergenti è il JPMorgan Funds – Emerging Markets Bond Fund, che investe in valori mobiliari a reddito fisso di emittenti con sede nei paesi con mercati emergenti. Tali investimenti possono comprendere obbligazioni emesse da stati sovrani comprese nel Piano Brady per la ristrutturazione del debito estero, emissioni da parte di stati sovrani e società in forma di eurobond, Yankee bonds, obbligazioni e altri titoli di debito emessi da società, banche e governi e negoziati nei mercati interni. Il comparto è destinato ad investitori di lungo periodo, con un orizzonte temporale di almeno cinque anni, alla ricerca di un portafoglio gestito attivamente di valori mobiliari a reddito fisso di emittenti dei mercati emergenti. Anche questo fondo è gestito da Bareau con il supporto di Emil Babayev, con masse totali pari a 532 milioni di dollari.

Il JPMorgan Funds – Global Government Bond è un obbligazionario internazionale governativo con un patrimonio pari a 500 milioni di euro e gestito da David Tan. Il comparto mira a conseguire un rendimento in linea con il benchmark investendo principalmente in un portafoglio di titoli di Stato globali.

Chiude la lista dei Consistenti il JPMorgan Funds – US Bond Fund, un obbligazionario americano flessibile con masse di circa 221 milioni di dollari. I gestori Jan Ho, Diana Wagner e Steven Lear hanno l’obiettivo di raggiungere un tasso di rendimento globale superiore a quello del mercato obbligazionario statunitense. Essi investono in obbligazioni a reddito fisso emesse o garantite dal governo statunitense e sue agenzie o da società statunitensi, e potrà comprendere valori mobiliari a reddito fisso negoziati fuori mercato (OTC) negli Stati Uniti; potranno inoltre investire in valori mobiliari a reddito fisso emessi da enti sovrani o società di altri paesi di tutto il mondo, ivi compresi quelli la cui economia è considerata, dalla Banca Mondiale o dalle Nazioni Unite, in via di sviluppo. Il comparto è destinato ad investitori con un orizzonte d’investimento di medio-lungo periodo (compreso fra i tre e i cinque anni).

I fondi Blockbuster

Nella categoria dei Blockbuster Funds People troviamo due fondi azionari, quattro fixed income e tre bilanciati.

Il JPMorgan Funds – Global Convertibles Fund è un obbligazionario europeo convertibile globale (hedged) e possiede un patrimonio pari a 1,36 miliardi di euro. Il fondo è gestito da Antony Vallee, Natalia Bucci e Robin Dunmall, che mirano ad offrire un rendimento investendo principalmente in un portafoglio diversificato di obbligazioni convertibili warrant a livello mondiale. In misura limitata, investono anche in azioni e obbligazioni ordinarie.

Il JPMorgan Funds – Global Corporate Bond Fund è un obbligazionario europeo corporate globale (hedged) con un patrimonio pari a 5,21 miliardi di dollari. Il team di gestione, composto da Lisa Coleman, Lorenzo Napolitano, Jeremy Klein, Andreas Michalitsianos e Usman Naeem, punta a conseguire un rendimento superiore a quello dei mercati globali delle obbligazioni societarie investendo principalmente in titoli di debito societari globali con rating investment grade, e utilizzando strumenti finanziari derivati ove appropriato.

Il JPMorgan Funds – EU Government Bond eè un obbligazionario europeo governativo con masse pari a circa 1,37 miliardi di euro ed è gestito daDavid Tan, che mira a conseguire un rendimento in linea con il benchmark investendo principalmente in un portafoglio di titoli di Stato dell’Unione Europea.

Il JPMorgan Funds – Income Opportunity Fund è invece un obbligazionario flessibile gestito da William Eigen. Con un patrimonio globale pari a 3,89 miliardi di dollari, il comparto mira a conseguire un rendimento superiore a quello del benchmark sfruttando opportunità di investimento, tra l’altro, nei mercati valutari e del debito, e utilizzando strumenti finanziari derivati. La maggior parte degli investimenti del fondo si focalizzerà sui titoli di debito di emittenti dei mercati sviluppati ed emergenti.

Il JPMorgan Funds – Europe Equity Plus Fund è un azionario europeo large cap blend ed è gestito da Horne e Barakos, con un patrimonio pari a 3,74 miliardi di euro. Il comparto mira ad offrire la crescita a lungo termine del capitale tramite un’esposizione a società europee ottenuta investendo direttamente in titoli di tali società e mediante l’utilizzo di strumenti finanziari derivati.

Il JPMorgan Funds – Global Focus Fund è invece un azionario internazionale large cap blend con un patrimonio globale di circa 1,57 miliardi di euro. È gestito dal portfolio manager Jeroen Huysinga che mira ad un’elevata crescita del capitale nel lungo periodo investendo prevalentemente in un portafoglio gestito con un approccio aggressivo composto da società di piccole, medie e grandi dimensioni a livello globale, che a suo giudizio presentano valutazioni interessanti e hanno un notevole potenziale di crescita dei profitti o di ripresa degli utili.

Un Blockbuster di tipo alternativo multi-strategy è invece il JPMorgan Funds – Global Macro Opportunities Fund. Con un patrimonio pari a 6,67 miliardi di euro, il comparto mira a conseguire un accrescimento del capitale superiore a quello del suo benchmark monetario investendo principalmente in titoli di tutto il mondo e utilizzando strumenti finanziari derivati ove appropriato.

Il JPMorgan Funds – Global Income Fund è un bilanciato moderato americano con un patrimonio globale pari a circa 16,5 miliardi di euro che mira a conseguire un reddito regolare investendo principalmente in un portafoglio di titoli che generano reddito a livello globale, utilizzando anche strumenti finanziari derivati.

Infine il JPMorgan Funds – Global Multi Strategy Income è un alternativo multistrategy, fondo di fondi, con un patrimonio pari a 861 milioni di euro. I gestori Jonathan Cummings, Peter Malone e David Chan mirano a generare reddito investendo principalmente in un portafoglio di OICVM e altri OICR che investono a loro volta in una gamma di classi di attivo a livello globale.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi