I fondi di Invesco con il Marchio Funds People


La società americana Invesco è una dei pionieri dell’asset management mondiale, gestisce masse per 770 miliardi di dollari in più di venti Paesi e registra ben ventuno fondi con il Marchio Funds People.

L’Invesco Pan European Structured Equity Fund si aggiudica il triplo Marchio ABC (preferiti dagli Analisti-Blockbuster-Consistenti), è gestito dal team composto da Michael Fraikin e Thorsten Paarmann, ed ha un patrimonio pari a 7,42 miliardi di dollari. Il fondo rientra nella famiglia degli azionari europei large cap blend con l’obiettivo di conseguire l’apprezzamento del capitale nel lungo termine investendo almeno due terzi delle attività totali (senza tenere conto delle attività liquide accessorie) in un portafoglio diversificato di azioni di società con sede legale in un Paese europeo, o che esercitino le loro attività commerciali prevalentemente in Paesi europei e che siano quotate su borse europee.

La selezione dei titoli avviene tramite un processo d’investimento estremamente strutturato e chiaramente definito. Il portafoglio viene costruito utilizzando un processo di ottimizzazione che tenga conto dei rendimenti attesi calcolati per ciascun titolo nonchè dei parametri di controllo del rischio.

Il doppio marchio Blockbuster-Consistenti

I quattro fondi che si aggiudicano il doppio Marchio Blockbuster-Consistenti sono tre azionari e un fixed income. Il primo per masse gestite è l’Invesco Asian Equity Fund. Con un patrimonio globale pari a 1,53 miliardi di dollari, il fondo è gestito da Stuart Parks ed investe almeno il 70% in azioni e titoli legati ad azioni emesse da società e altre entità con sede legale in un Paese asiatico, società e altre entità che, pur avendo sede legale al di fuori dell’Asia, svolgano le loro attività commerciali prevalentemente in uno o più Paesi asiatici, oppure società holding le cui partecipazioni siano investite prevalentemente in società con sede legale in un Paese asiatico. Il comparto si focalizza per il 35,34% nel settore tecnologico e per il 22,59% in quello finanziario.

Il fondo Invesco Global Equity Income è gestito da Nick Mustoe con masse pari a 801 milioni di dollari e punta a generare un livello crescente di reddito, in combinazione con la crescita del capitale nel lungo termine, investendo principalmente in azioni internazionali. Per perseguire tale obiettivo il gestore può investire in altri titoli ritenuti idonei, tra cui valori mobiliari, strumenti del mercato monetario, warrant, organismi d’investimento collettivo, depositi e altri investimenti consentiti.

L’Invesco Global Structured Equity Fund è il terzo degli azionari con il doppio Marchio Blockbuster-Consistenti, gestito anch’esso dal team composto da Fraikin e Paarmann, investe almeno il 70% delle attività totali (al netto delle attività liquide accessorie) in un portafoglio diversificato di azioni o titoli legati ad azioni (a esclusione di titoli convertibili od obbligazioni cum warrant) di società di tutto il mondo. Il portafoglio viene costruito utlizzando un processo di ottimizzazione che tenga conto dei rendimenti attesi calcolati per ciascun titolo nonchè dei parametri di controllo del rischio.

Il fondo obbligazionario diversificato Invesco Euro Bond ha un patrimonio di circa 932 milioni di dollari ed è gestito dal team composto da Luck Greenwood e Lyndon Man. Il comparto mira ad offrire una crescita del capitale nel lungo termine e reddito, e si propone inoltre di raggiungere il suo obiettivo investendo prevalentemente in un portafoglio diversificato di titoli di debito denominati in euro, emessi in tutto il mondo da società, governi, organismi sovranazionali, enti locali e organi pubblici nazionali. I titoli di debito possono comprendere titoli garantiti da ipoteca (MBS) e titoli garantiti da attività (ABS).

I fondi Consistenti

Per quanto concerne la categoria dei fondi Consistenti troviamo otto prodotti, uno dei quali è un fixed income, gli altri sette sono azionari. L’Invesco Global Bond Fund è un obbligazionario globale con un patrimonio pari a 131 milioni di dollari, gestito dal team di Stuart Edwards e Jack Parker, che è volto ad ottenere una crescita del capitale nel lungo termine, con reddito da un portafoglio diversificato. È costituito da obbligazioni ed altri titoli di debito, comprese obbligazioni ad alto rendimento, emesse da Stati, organi sovranazionali, enti locali ed organi pubblici nazionali e società di tutto il mondo. Gli investimenti in obbligazioni ad alto rendimento non superano il 15% degli attivi del comparto.

Il Consistente azionario più importante in termini di masse gestite (1,24 miliardi di dollari) è l’Invesco Japanese Equity Advantage Fund. Gestito da Tadao Minaguchi, investe principalmente in azioni di società ubicate o che esercitano prevalentemente la loro attività economica in Giappone e quotate su qualsiasi borsa valori, di società che fanno un uso proficuo non solo del capitale, ma anche delle loro attivita’ immateriali. Il comparto può anche investire, in via accessoria, in obbligazioni convertibili, azioni ordinarie e altri strumenti legati ad azioni.

L’Invesco Greater China Equity Fund è gestito da Mike Shiao e Lorraine Kuo, e investe per almeno il 70% in azioni o titoli legati ad azioni emessi da società o altri organismi con sede legale in Cina. Il comparto ha un patromonio globale pari a 962 milioni di dollari.

L’Invesco UK Equity Fund si presenta con un patrimonio di 211 milioni di dollari con l’obiettivo di conseguire la crescita del capitale investendo in titoli di società del Regno Unito (almeno il 70% del comparto). Il team del gestore Martin Walker diversifica il portafoglio investendo in vari settori, con particolare focus sul settore finanziario (30,06%), beni industriali (15,31%), energetico (14,58%), servizi alla comunicazione (12,13) e beni di consumo ciclici (10,70%).

Il team di gestione con a capo i portfolio manager Stephanie Butcher e James Goldstone gestisce l’Invesco Pan European Equity Income Fund (162 milioni di dollari di patrimonio), che ha come obiettivo quello di generare reddito in combinazione con la crescita del capitale nel lungo termine, investendo principalmente in azioni europee. Il comparto cerca di offrire un rendimento da dividendo lordo superiore alla media, con almeno il 75% delle attività totali (al netto delle attività liquide  accessorie) investite in azioni e titoli legati ad azioni, e fino al 25% in liquidità e suoi equivalenti, strumenti del mercato monetario, azioni e titoli legati ad azioni emessi da società o altri organismi non rispondenti ai requisiti sopra indicati, oppure in titoli di reddito (comprese obbligazioni convertibili) di emittenti di tutto il mondo.

L’azionario pacifico Invesco Asia Opportunities Equity Fund (93 milioni di dollari di patrimonio) è gestito da Mike Shiao e Simon Jeong, e offre una crescita del capitale nel lungo termine mediante un portafoglio diversificato di titoli di società asiatiche, compresi investimenti in piccole e medie imprese con una capitalizzazione di mercato inferiore a un miliardo di dollari. Lo stile di gestione prevede un approccio flessibile ed aggressivo alla ripartizione dei Paesi, effettuando investimenti nella regione dell’Asia e del Pacifico, compreso il subcontinente indiano, ma escludendo Giappone ed Asia australe.

Diverso invece l’obiettivo di investimento dell’Invesco Global Smaller Companies Equity Fund (106 milioni di dollari), che ha quello di conseguire la crescita del capitale nel lungo termine tramite un portafoglio di investimenti in titoli azionari internazionali. Il gestore Nick Mustoe intende investire principalmente in azioni e titoli legati ad azioni emesse da società di piccole dimensioni quotate nelle borse valori di tutto il mondo e in altri titoli ritenuti idonei, tra cui azioni e titoli legati ad azioni emessi da società ad alta capitalizzazione.

Come ultimo fondo della categoria dei Consistenti Funds People troviamo l’Invesco Pan European Focus Equity. Il suo patrimonio globale è di 69 milioni di dollari ed è gestito dal team di Jonathan Brown e Oliver Collin; il suo obiettivo è conseguire una crescita del capitale nel lungo termine tramite un portafoglio concentrato, investendo almeno il 70% delle sue attività in azioni e titoli legati ad azioni di società quotate su borse europee, fino al 30% in liquidità e suoi equivalenti, strumenti del mercato monetario, azioni e titoli legati ad azioni emesse da società o altri organismi non rispondenti ai requisiti di cui sopra, oppure in titoli di debito (comprese obbligazioni convertibili) di emittenti di tutto il mondo.

I fondi Blockbuster

I restanti otto fondi rientrano nella categoria dei Blockbuster Funds People e prevedono tre prodotti fixed income, un alternativo, tre bilanciati e un azionario. Quest’ultimo, l’Invesco Pan European Equity Fund, è un azionario europeo large cap blend ed ha un portafoglio di titoli di società europee (compresa la Gran Bretagna) con un’enfasi su grandi imprese con prospettive di crescita superiori alla media. Con un patrimonio totale di 3,03 miliardi di dollari è gestito dal team composto dai portfolio manager John Surplice e Martin Walker.

L’Invesco Global Targeted Returns Fund è un alternativo multistrategy flessibile, gestito dal 2013 da Richard Batty, Dave Jubb e David Millar. Ha un patrimonio di 5,43 miliardi di dollari e si prefigge di generare un rendimento lordo superiore del 5% annuo all’EURIBOR a tre mesi (o tasso di riferimento equivalente) e intende conseguire questo obiettivo con meno della metà della volatilitàche caratterizza i titoli azionari globali, nello stesso periodo di tre anni consecutivi.

L’Invesco Pan European High Income Fund è un bilanciato prudente europeo, con patrimonio pari a 7,59 miliardi di dollari, è gestito da Stephanie Butcher, Paul Read e Paul Causer. Il portafoglio è gestito attivamente ed è diversificato, investe principalmente in titoli di debito europei a rendimento più elevato e, in misura minore, in titoli azionari.

L’Invesco Balanced Risk Allocation Fund è un bilanciato globale, ha un patrimonio di circa 2,82 miliardi di dollari ed è gestito da Scott Wolle. Il gestore provvede a ripartire gli investimenti del fondo rispettivamente nelle tre principali asset class (azioni, bond e liquidità) ad investitori con uguale propensione al rischio.

L’Invesco Asia Balanced Fund è un bilanciato asiatico con masse per 777 milioni di dollari ed è gestito attivamente da Ken Hu e Andy Wong. Il comparto investe principalmente in azioni di società e strumenti obbligazionari nella regione Asia-Pacifico (escluso il Giappone) e non è vincolato da un parametro oggettivo di riferimento.

Per quanto riguarda i restanti tre fixed income, l’Invesco Euro Corporate Bond Fund è un obbligazionario euro corporate investment grade con patrimonio pari a 5,19 miliardi di dollari, è gestito da Paul Read e Paul Causer e investe almeno due terzi delle sue attività totali in titoli o strumenti di debito, denominati in euro, di emittenti societari.

L’Invesco Global Total Return (EUR) Bond Fund è un obbligazionario flessibile globale hedged con masse per 1,63 miliardi di dollari. Anch’esso gestito attivamente da Read e Causer con il supporto di Jack Parker. Il comparto può investire, in base alle condizioni di mercato, fino al 100% del suo patrimonio netto in liquidità e suoi equivalenti, in obbligazioni a breve scadenza e strumenti del mercato monetario e fino al 10% in fondi del mercato monetario di emittenti di tutto il mondo e denominati in qualsiasi valuta.

Infine l’Invesco Emerging Local Currencies Debt Fund è un obbligazionario paesi emergenti con masse pari a 378 milioni di dollari, gestito dal team composto da Michael Hyman, Avi Hooper, Rashique Rahman e Jorge Ordonez, e investe almeno due terzi delle sue attività totali (al netto delle attività liquide accessorie) in un’allocazione flessibile di liquidità, titoli di debito, e strumenti finanziari derivati, denominati nella valuta dei paesi emergenti.

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi