Gli effetti della Brexit sul mercato obbligazionario corporate britannico


Negli ultimi 20 anni, il mercato obbligazionario investment grade in sterline è cresciuto in termini di dimensioni e profondità, offrendo un terreno fertile per gli investitori attivi e opportunità di diversificazione. Nel primi due trimestri del 2016 la volatità della sterlina si è impennata e si sono presentati i primi segnali di un indebolimento della sua forza relativa in vista del referendum per la permanenza del Regno Unito all’interno dell´Unione Europea in programma il 23 giugno 2016.  

La vittoria del “leave” al referendum ha causato il crollo della sterlina e avrà ripercussioni negative sulle prospettive economiche del Regno Unito nel breve e medio termine. In seguito alla Brexit, Standard & Poor’s ha declassato il rating della Gran Bretagna da ‘AAA’ a ‘AA’, prevedendo un significativo rallentamento dell’economia fino al 2019.  Al fine di contrastare gli effetti della Brexit, ad agosto 2016 la Banca di Inghilterra (BoE) ha deciso di tagliare il tasso di riferimento della política monetaria di 25 punti base, portandolo allo 0.25% e ha annunciato l´introduzione di misure volte ad incrementare gli stimoli monetari. Queste misure hanno riguardato l’estensione di ulteriori 70 miliardi di sterline del programma di Quantitative Easing (60 miliardi di titoli di Stato più 10 miliardi di corporate bond).

Al fine di stimolare l’economia britannica, il 27 settembre la BoE ha avviato un programma di acquisto di obbligazioni societarie pari a di 10 miliardi di sterline che durerà fino a febbraio 2018. Tra la fine di settembre e la metà di ottobre ha acquistato obbligazioni societarie investment grade di società che contribuiscono all’economia britannica per un controvalore di oltre 1,5 miliardi di sterline. L’effetto di questo programma sui corporate bond britannici è stato positivo ma gli investitori si sono mostrati cauti verso quest’asset class a causa del timore di una “Hard Brexit” che potrebbe mettere in fuga gli investitori dai corporate bond inglesi. Uno dei principali motivi del sell-off dei corporate bond britannici è riconducibile al calo della sterlina piuttosto che alle preoccupazioni per la qualità del credito, in quanto la discesa della moneta inglese erode i rendimenti sulle obbligazioni nominate in sterlina.

La vittoria di Donald Trump alle elezione americane ha avuto effetti positivi sulla sterlina, il cui rafforzamento è stato favorito dall’apertura del presidente USA nei confronti del Regno Unito (non appena l’uscita del Regno Unito dall’Eurozona sarà ufficiale). Analizzando l’andamento dell’economia britannica post-Brexit, osserviamo che negli ultimi due trimestre del 2016 si è registrato un aumento delle esportazioni e la competitività delle imprese britanniche appare rafforzata.

Nonostante il crollo della sterlina, la Borsa inglese ha registrato performance positive anche se l’indice FTSE100 non è un indicatore rappresentativo dell’economia inglese a causa della presenza di molte società multinazionali. Considerando lo scenario economico in Regno Unito, la volatilità e l’incertezza politica ed economica, potrebbero contribuire a un’inversione di tendenza rispetto al recente indebolimento delle obbligazioni societarie britanniche.

Tra i fondi obbligazionari corporate GBP con Marchio Funds People troviamo un fondo Consistente: il fondo Threadneedle UK Corp Bd Inst Net GBP. L’obiettivo di investimento del fondo è quello di generare reddito, investendo almeno due terzi del proprio patrimonio in obbligazioni emesse da società nel Regno Unito e nell’Europa continentale (circa il 50% delle obbligazioni corporate scelte dal gestore hanno un rating BBB). Come si evince dal coeficiente Alfa, è un comparto in grado di generare autonomamente rendimendi positivi e circa il 95% del rendimento del fondo è spiegato dall’andamento del mercato. L’effetto della Brexit ha avuto un impatto negativo su questa categoria, infatti negli ultimi 2 trimestri del 2016 il comparto ha realizzato un rendimento negativo pari al 5.81% (con la sola eccezione del mese di settembre a causa del programa di acquisto di corporate bond attuato dalla BoE). Nei primi 2 trimestri del 2016, in un contesto economico e politico incerto in attesa del referendum, il comparto ha fatto registrare un rendimento nullo, in calo rispetto al 2015 (che si è attestato a 6.6%).

Nome del fondo Valuta di base Rendimento annualizzato a 3 anni Rendimento 2016 Rendimento 01/01/2016 - 31/05/2016 Rendimento 01/06/2016 -30/11/2016
Threadneedle UK Corp Bd Inst Net GBP Sterlina 6,07 -5,88 0,08 -5,96

Fonte dati: Morningstar Direct l 30/11/2016 

 

Rendimento fondo Threadneedle UK Corp Bd Inst Net GBP:Captura_de_pantalla_2016-12-13_a_la_s__23

 

Società

Altre notizie correlate


Anterior 1 3
Anterior 1 3

Prossimi eventi