Tags: Nomine |

Giro di poltrone in Cassa Lombarda


Nell’ambito della propria strategia di crescita e sviluppo, Cassa Lombarda, banca privata indipendente focalizzata sul private banking, ha annunciato la nomina del suo nuovo vice direttore generale. Si tratta di Filippo Casolari che riporterà direttamente a Paolo Vistalli, ad e direttore generale dell’entità. L’ingresso di Casolari rappresenta la continuazione di un percorso di sviluppo intrapreso dalla banca, che ha visto negli ultimi mesi l’ingresso di otto nuovi private banker e l’apertura della nuova filiale di Como.

Casolari, 43 anni e una laurea in Economia politica con specializzazione in mercati finanziari conseguita presso l’Università degli Studi di Trento, ha iniziato la sua carriera nel 1999 come responsabile analisi processi operativi presso Credem, divenendo nel 2002 responsabile della progettazione e sviluppo organizzativo per seguire i progetti strategici del gruppo: modello di business retail, wealth management e gestioni patrimoniali. Nel 2005, a conclusione del progetto di rilancio strategico del Wealth Management di Gruppo, assume la responsabilità del neo costituito Investment Center di Gruppo, occupandosi di revisione delle linee prodotto di gestione del risparmio e creazione di servizi di consulenza in architettura aperta, ruolo che lo ha portato a maturare un’ampia conoscenza dei mercati finanziari e dei canali distributivi. Nel 2007 entra in Euromobiliare SGR in qualità di Responsabile Multimanager (GPF e Fondi dei Fondi) con la responsabilità diretta di un team di gestori, del catalogo prodotti e servizi e del modello di sviluppo del business.

La solida esperienza con cui ha operato all’interno delle società del Gruppo di provenienza, unita alla profonda conoscenza e comprensione del mercato di riferimento, sono i suoi principali punti di forza per supportare lo sviluppo delle attività di Cassa Lombarda. A Casolari faranno diretto riferimento le direzioni Wealth Management, crediti e operativa, nonché la funzione marketing, prodotti e comunicazione della banca. Nello specifico, il nuovo vice direttore sarà chiamato a dare nuovo slancio qualitativo e quantitativo allo sviluppo di iniziative relative ai prodotti e ai servizi offerti, per poter cogliere i diversi spunti offerti dai mercati e rispondere al meglio alle esigenze di una clientela sempre più attenta al servizio di consulenza evoluta.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi