Tags: Rivista |

Funds People 15: SGR estere, una presenza rilevante


Fresco di stampa, Funds People 15 è già in distribuzione. Come si evince dalla copertina, il primo piano del numero del terzo trimestre 2017 è completamente dedicato al business delle SGR internazionali in Italia. Agli occhi di queste ultime, il mercato italiano sta acquistando sempre più fascino ed è tra quelli più promettenti in Europa, attualmente. Non a caso, più di un terzo delle masse gestite in fondi aperti nel nostro Paese è ascrivibile proprio a gruppi di diritto estero.

Per la sezione business Funds People ha riunito intorno a un tavolo i gestori obbligazionari di alcune delle principali SGR italiane per dibattere delle future mosse delle Banche centrali e i responsabili del private banking di alcune delle più note realtà operanti in Italia per fare un punto sull’evoluzione e sulle sfide future del settore. Chiude la sezione una fotografia sugli asset manager internazionali campioni di raccolta e sui fondi che si sono aggiudicati il rating Blockbuster Funds People 2017.

Continuando nella lettura, in strategie il lettore troverà un approfondimento sulla diversificazione e gestione della correlazione tra asset class. Il 2016, complici l’aumento del rischio politico, le divergenze di politica monetaria e la crescente fiducia nella crescita economica , ha visto infatti la rottura delle connessioni tra asset class che negli ultimi 12 mesi sono diminuite, arrivando anche a segnare valori negativi.

Le pagine di consulenza si arricchiscono con due articoli dedicati rispettivamente al crescente successo delle gestioni patrimoniali – dovuto alla loro capacità di valorizzare la componente legata alla consulenza e di rispondere meglio di altri prodotti ad alcuni requisiti di MiFID II - e al dibattito sui risvolti della consulenza robotizzata in un contesto normativo in trasformazione e sempre più stringente.

Nella sezione R+D, presentiamo i risultati del sondaggio condotto da Funds People e Candriam su un campione di circa 100 fund selector provenienti da 15 Paesi diversi sulle qualità maggiormente apprezzate nei gestori. Segue, nelle pagine dedicate a marketing&distribuzione, un’interessante analisi sulle conseguenze negative derivanti da una scorretta gestione dei fondi.

Passando alle interviste, i volti presenti in Funds People 15 sono quelli di Colin Finlayson, gestore del fondo Kames Absolute Return (per la sezione Guru), Mauro Valle, portfolio manager di Generali Investments (gestore italiano), Paolo Vistalli, AD e direttore generale di Cassa Lombarda (distribuitore italiano), Marco Romani, head of investment advisory di CNP Partners e Alessandro Allegri, AD di Ambrosetti SIM.

Le sezioni comparativa e portafogli ospitano, rispettivamente, una panoramica sui fondi con marchio Funds People che investono nell’equity giapponese, date le valutazioni interessanti di cui gode attualmente, e sui prodotti appartenenti alla categoria globale aggregato. Nella sezione emergenti, poi, spieghiamo perché i frontier markets possono essere, in un orizzonte temporale lungo, un investimento interessante nonostante lo scetticismo ancora diffuso.

Come in ogni numero, anche in Funds People 15 abbiamo potuto contare sulla collaborazioni di professionisti di primo ordine nel settore. Fabrizio Cascinelli e David Mascariello hanno curato la sezione legale, soffermandosi sul ruolo delle informazioni nel settore finanziario e assicurativo all’interno del nuovo impianto normativo tracciato da MiFID II, ormai alle porte. Per funds services, Marco Mione ci ha offerto una panoramica storica sul Bitcoin, blockchain e altre cryptocurrencies, che stanno attirando l’attenzione di molte istituzioni finanziarie. Piermattia Menon ci ha parlato, invece, dei multi strategy, categoria che nel primo semestre dell’anno ha riscosso più successo in Europa, detenendo circa il 45% degli asset.

Valerio Baselli si è soffermato sugli ETF obbligazionari la cui quota di mercato è aumentata negli ultimi anni grazie soprattutto alla liquidità e ai costi bassi che offrono i replicanti a reddito fisso. Sulle sfide future del settore assicurativo si è, invece, soffermato Andrea Veltri, in un contesto regolamentare ed economico nuovo, caratterizzato da un cambiamento delle necessità della clientela e dalla comparsa di competitor digitali. Chiudono la rivista, Giordano Martinelli con un contributo che ci fa riflettere sulle similitudini tra ciclismo e mondo della finanza e Laura Tardino, che ci porta a fare un salto in Grecia, sull’isola di Kos.

Il team di Funds People vi augura buona lettura!

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi