Fondo Italiano SGR investe 20 milioni di euro con Ardian


Pare che qualcosa si stia iniziando a muovere davvero sul fronte dei prestiti alle pmi da parte dei fondi. Ecco che la società Fondo Italiano SGR ha fatto partire un nuovo investimento attraverso la sottoscrizione di un commitment di 20 milioni di euro in un fondo di nuova costituzione dedicato al mercato italiano delle piccole e medie imprese e gestito da Ardian, società indipendente leader nell’attività di private equity in Europa.

Il fondo, in linea con la filosofia di investimento del Fondo Italiano, coinvestirà con Ardian Expansion Fund III esclusivamente in Pmi italiane, con l’obiettivo di sostenerne piani di sviluppo e internazionalizzazione, facendo leva sul network globale del suo team di gestione. Ardian ha recentemente finalizzato la raccolta di Ardian Expansion Fund III, con una dotazione pari a 450 milioni di euro proveniente da investitori europei, americani e asiatici, che sarà dedicato a realizzare investimenti in piccole e medie imprese in Italia (Paese cui verrà destinato circa il 25% di Ardian Expansion Fund III), Francia e Germania. “Grazie a questo accordo, il Fondo Italiano prosegue nella sua attività di sostegno alla crescita di imprese italiane di piccole e medie dimensioni, sia attraverso investimenti diretti, sia attraverso la sottoscrizione di quote di altri veicoli di investimento, attraendo significativi capitali dall’estero”, commenta Innocenzo Cipolletta, Presidente del Fondo Italiano di Investimento. Ardian ha avviato l’attività di Expansion nel 2002. 

Da allora ha investito 445 milioni di euro in 33 società, supportando piani di crescita ambiziosi e strategie di sviluppo internazionale. Per Fondo Italiano, l’investimento in Ardian rientra nelle 21 operazioni di intervento indiretto deliberate fino ad oggi dal cda, per un ammontare complessivamente impegnato attraverso l’attività di fondo di fondi pari a circa 425 milioni di euro. Fondo Italiano d’Investimento SGR è la società di gestione del primo fondo di private equity costituito su iniziativa del Ministero dell’Economia e delle Finanze, in collaborazione con Abi, Cassa Depositi e Prestiti, Confindustria, Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena, Unicredit e Istituto Centrale delle Banche Popolari.

A oggi gestisce un patrimonio pari a 1,2 miliardi di euro, opera sia attraverso acquisizioni di quote di minoranza a sostegno dello sviluppo di imprese italiane aventi fatturato superiore ai 10 milioni di euro, sia investendo, in qualità di fondo di fondi, in altri veicoli di private equity.

 

 

Altre notizie correlate


Prossimi eventi