Fondaco SGR, la raccolta fino a luglio sfiora il miliardo e mezzo


Tutto merito del fondo Fondaco Multi Asset Income che, in soli tre mesi di vita, ha raggiunto già un patrimonio in gestione di 1,44 miliardi di euro. Il fondo di fondi riservato a investitori qualificati lanciato da Fondaco SGR lo scorso maggio, ha l’obiettivo di generare reddito mediante la creazione di un portafoglio diversificato e molto liquido nelle classi di investimento tradizionali, con una politica gestionale flessibile e un’esposizione variabile ai mercati azionari compresa tra il 15 e il 35%, ai mercati dei titoli governativi compresa tra il 50 e il 70% e al mercato del credito tra il 10 e il 20%.

Il portafoglio è costituito prevalentemente da quote di altri OICR, selezionati mediante un processo combinato di analisi quantitative e qualitative, che ne considerino la politica d’investimento, lo stile di gestione, la specializzazione e gli strumenti finanziari sottostanti. L’universo investibile del fondo non è limitato agli strumenti ed ai mercati rappresentati dalle macro asset-class indicate nel benchmark ma può includere classi di attività diverse (es. debito o azionario dei paesi emergenti, titoli indicizzati all’inflazione).

In una recente dichiarazione rilasciata a Funds People, Davide Tinelli, amministratore delegato di Fondaco SGR, diceva che "la performance dei primi sette mesi del 2014 è frutto dello sviluppo di nuovi prodotti multi-asset, che rispondono al bisogno di diversificazione degli investitori".  

In termini di composizione il portafoglio presenta alcuni scostamenti rispetto al benchmark: in particolare, il sottopeso della componente di credito, prossimo al 4%, è compensato dal sovrappeso della componente azionaria, mentre il sottopeso della componente obbligazionaria governativa, pari al 5%, è compensata dal sovrappeso della componente monetaria.

I contributi positivi più importanti alla performance del fondo since inception sono stati la componente obbligazionaria governativa, con risultati migliori della componente nominale rispetto ai titoli indicizzati all’inflazione, e il credito. Il peso in portafoglio è più rilevate per l’obbligazionario governativo rispetto al credito. La componente azionaria, invece, ha fornito un contributo complessivamente negativo, penalizzata in particolare dal sovrappeso dell’esposizione verso i mercati europei, mentre le strategie globali hanno ottenuto un rendimento positivo.

ll rendimento assoluto del fondo da quando è stato lanciato è positivo (1,56%), ma con un rendimento relativo negativo rispetto al benchmark (-0,18%). La volatilità del fondo è pari a 2,92% e la volatilità del tracking error è pari a 3,65%.

 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi