Tags: Nuovi prodotti |

Finlabo SIM, al via un nuovo fondo bilanciato flessibile


E’ partito in questi giorni il periodo iniziale di sottoscrizione del nuovo fondo Finlabo Dynamic Allocation, lanciato dalla boutique di gestione italiana Finlabo SIM in collaborazione con la svizzera Patrimony1873, società appartenente alla gruppo BSI. Il nuovo fondo, che sfrutterà le competenze di Finlabo nell’ambito delle gestioni alternative, mira a fornire un rendimento assoluto dell’ordine del 4-5% annuo investendo in diverse asset class: il focus principale del fondo saranno i mercati azionari ed obbligazionari, ma in misura minore il comparto potrà investire anche in titoli legati a materie prime e real estate, con un approccio opportunistico e flessibile.

In particolare per la gestione azionaria, il fondo utilizzerà i modelli di stock picking ed hedging dinamico sviluppati da Finlabo allo scopo di generare un rendimento assoluto decorrelato dai mercati, mentre sulle altre asset class l’approccio mirerà a sfruttare in maniera opportunistica le diverse fasi di mercato potendo variare l’esposizione al rischio credito e al rischio duration in maniera flessibile. La gestione del fondo si avvarrà anche del supporto di risk management sviluppato da Patrimony1873 allo scopo di mantenere una volatilità target inferiore al 4%.

“Finlabo Dynamic Allocation si vuole inserire nel filone dei fondi bilanciati flessibili, ovvero di prodotti che consentono all’investitore di avere un portafoglio di investimenti ottimamente diversificato ed in grado di trarre vantaggio dalla volatilità dei mercati” afferma Alessandro Guzzini, socio fondatore e AD di Finlabo SIM. “Per venire incontro alle esigenze di redditività degli investitori abbiamo previsto anche una classe a distribuzione dei proventi, che mira a fornire un rendimento cedolare di almeno il 3% annuo” continua Anselmo Pallotta, partner di Guzzini nella Finlabo.

Il lancio del nuovo fondo avviene in un momento di forte crescita della Finlabo, che anche grazie al lancio del Finlabo Dynamic Allocation arriverà a gestire circa 250 milioni di euro. “Abbiamo numerosi progetti per l’anno in corso: facendo leva sulle ottime performance realizzate negli ultimi tre anni vogliamo spingere sull’internazionalizzazione e stiamo stringendo accordi per distribuire il nostro comparto flagship Finlabo Dynamic Equity anche in Spagna, UK e Francia; stiamo preparando inoltre la quotazione in Borsa del fondo, che dovrebbe avvenire entro fine maggio” conclude Alessandro Guzzini.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Fondi, ecco le ultime novità

Molti i prodotti arrivati sul mercato italiano negli ultimi giorni: si va da un fondo pensato per i giovani, a strategie absolute e total return, passando per le mid e large cap per finire con un azionario globale long-only. Ecco tutti i dettagli.

Prossimi eventi