Tags: Business |

Europa, i dividendi sono previsti in rialzo


Migliorano le prospettive sugli utili delle società europee e si prevede un superamento (anche se timido) del settore finanziario. Tanto che i dividendi europei sono visti in crescita nel secondo trimestre. Intanto, sul fronte tedesco, secondo gli analisti, la crescita resterà sostenuta nella seconda metà dell’anno, sulla scia dell’aumento di consumi e della crescita dell’export. Ma c’è il timore asiatico, tanto che le prospettive globali sono offuscate dal crescente rischio di un significativo rallentamento economico in Cina. Lo ha fatto sapere la Bundesbank. Le ottimistiche previsioni arrivano dopo che la Germania ha riportato venerdì scorso solide sebbene non eccezionali cifre sulla crescita, che hanno mostrato un PIL in espansione dello 0,4% nel secondo trimestre, poco al di sotto delle stime per uno 0,5%. Ma torniamo ai dividendi. “Eliminando l’impatto del dollaro più forte, che ha ridotto il tasso di crescita dell’indice globale sui dividendi denominato in dollari di Henderson, i payout riconosciuti agli azionisti delle principali società in Europa, ad eccezione della Gran Bretagna, sono cresciuti dell’8,6% nel secondo trimestre”, si legge in un report redatto dagli esperti di Henderson Global Investors.

Si tratta di un tasso di crescita più lento rispetto al primo trimestre ma più alto dell’ultimo trimestre 2014. Il colosso degli investimenti prevede che i dividendi globali crescano del 7,8% quest’anno, escludendo gli impatti correnti, a 1.160 miliardi di dollari, contro la precedente previsione di 7,5%. L’indice non considera i buyback, anche questi in crescita. E la sorpresa più interessante arriva dalle società del settore finanziario. I recenti aggiornamenti del settore bancario includono i piani della tedesca Commerzbank di pagare un dividendo per quest’anno, così come quelli di Intesa Sanpaolo di distribuire 2 miliardi di euro nel 2015. Ma la crescita dei dividendi globali è dovuta a prestiti più rischiosi o dagli utili? Da Henderson fanno sapere che non mancano di certo dei segnali di leverage negli Stati Uniti ma che la parte del leone la fanno profitti migliori e più sicurezza da parte del management. 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi