Tags: Business |

Etica SGR, l'utile netto cresce del 119% in un anno


Etica SGR ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 1,2 milioni di euro (+119% rispetto allo stesso periodo del 2013). Le commissioni attive salgono a 9,6 milioni di euro (+80% rispetto al 30 settembre 2013), mentre il margine di intermediazione si attesta a 4,1 milioni di euro (+68%). La raccolta netta dei fondi Valori Responsabili nei primi nove mesi dell’anno è stata positiva per circa 331 milioni di euro, contribuendo insieme al buon andamento delle performance dei fondi a portare le masse in gestione a 1,175 miliardi di euro (+50% da inizio anno). Il numero di clienti (posizioni attive) è salito a 62.400 (+62% da inizio anno). 


Nel corso dell’anno è ulteriormente cresciuta anche l’attività di azionariato attivo: in nove mesi Etica SGR ha votato alle assemblee degli azionisti di 24 aziende, dieci delle quali italiane, intervenendo in particolare su tematiche ambientali come il riscaldamento globale, il monitoraggio ambientale della catena di fornitura, l’utilizzo di parametri ambientali nel calcolo della remunerazione del management, l’utilizzo dell'acqua e l’alimentazione sostenibile. Sono stati, inoltre, affrontati temi legati ai diritti umani e alla rendicontazione socio-ambientale.

“Il 2014 si sta confermando un anno di grandi soddisfazioni per la crescita della Finanza Etica. Nei primi nove mesi abbiamo già quasi raggiunto gli obiettivi di raccolta del nostro piano strategico triennale, sintomo che c’è un interesse sempre maggiore da parte dei risparmiatori italiani per una finanza attenta alle conseguenze sociali e ambientali delle proprie azioni”, sostiene Ugo Biggeri, Presidente di Etica SGR.“La nostra società detiene ormai il 40% del mercato dei fondi etici italiani, a testimonianza del fatto che i clienti premiano la coerenza valoriale tra i prodotti e l’azienda che li propone”.

“Anche quest’anno abbiamo lavorato molto all’educazione finanziaria e alla formazione delle reti collocatrici, promuovendo un ritorno alla buona abitudine al risparmio e un uso responsabile del denaro come valori fondamentali per il sostegno delle famiglie”, dichiara Alessandra Viscovi, Direttore Generale di Etica SGR. “In particolare abbiamo cercato di incentivare l’uso dei PAC (Piani di Accumulo) come strumenti di accantonamento del risparmio che ben si adattano alla nostra idea di investimento a lungo termine non speculativo. Da inizio anno abbiamo registrato un significativo aumento delle sottoscrizioni attraverso tale strumento: da gennaio sono stati aperti sui nostri fondi  oltre 16.800 nuovi Piani di Accumulo”.

 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi