Chi sono i migliori gestori dell'anno?


Morningstar  ha annunciato i vincitori della 7° edizione dei Morningstar European Fund Manager of the Year Awards 2016. “Tutti i vincitori dei nostri award hanno dimostrato di essere fund manager di successo e di talento attraverso la loro eccellente gestione del capitale degli investitori nel lungo termine”, ha commentato Javier Saenz de Cenzano, director manager Research Practice EMEA. Va inoltre ricordato che i premi si fondano sull’analisi qualitativa del nostro team di ricerca, che copre più di 1400 fondi d’investimento disponibili alla vendita in Europa che ottengono l’Analyst Rating, giudizio basato sui cinque pilastri della metodologia Morningstar.

Gestore dell'anno nella categoria azionario europeo

Ad aggiudicarsi il premio è Alexei Jourovski e il suo team per la gestione del fondo Uni-Global Equities Europe della società Unigestion. Gestore molto esperto, dal 2010 è a capo del team azionario della società. La gestione del fondo è un lavoro di gruppo e Jourovski è supportato da sei fund manager e sette analisti. "Il graduale rafforzamento del team e la crescita delle masse gestite sono una dimostrazione della solidità di Unigestion", sottolinea da parte di Morningstar. Come team leader, Jourovski ha avuto un ruolo fondamentale nel diffondere i valori societari, tra cui l’investimento di parte del bonus in quote del fondo vincolate per tre anni
Il team di Jourovski è responsabile di un rigoroso processo di investimento, basato su tecniche di ottimizzazione quantitativa, finalizzato a costruire un portafoglio diversificato con la più bassa volatilità possibile. Inoltre, gli input qualitativi del team sono fondamentali per il successo del fondo. I gestori cercano continuamente di perfezionare la strategia, in modo da ottenere un miglior controllo del rischio. Proprio per queste caratteristiche, il fondo non è adatto a sovraperformare in ogni condizione di mercato e generalmente non eccelle nelle fasi di euforia. Tuttavia, la combinazione di una solida disciplina e dell’attenzione agli investitori ha prodotto ottimi risultati nel tempo. Uni-Global - Equities Europe è nel primo quartile della categoria a 3, 5 e 10 anni (dati a fine marzo 2016) e presenta una minor volatilità e una buona resistenza alle fasi di ribasso.

Gestore dell'anno nella categoria azionario globale

Christopher Hart ha una grande esperienza come analista e gestore. Dal 2002 lavora presso Robeco Boston Partners, Da otto anni è alla guida del Robeco BP Global Premium Equities ed "ha avuto un ruolo importante nel successo del processo di investimento di Robeco Boston Partners, basato su valutazioni, fondamentali societari e momentum". Hart ha dimostrato di essere un abile stock picker. Il suo buon track record è da attribuire soprattutto alla coerenza nella selezione dei titoli, che crea valore a livello settoriale, geografico e di capitalizzazione di mercato. Ha battuto la media di categoria nell’89% dei dodici mesi rolling a partire dal 2008, posizionandosi nei primi decili a tre e cinque anni. "I rendimenti corretti per il rischio sono eccellenti e lo stesso Hart investe nel fondo, fattore che contribuisce ad allineare i suoi interessi con quelli dei sottoscrittori", commentano da Morningstar. Il fondo che gli è valso il premio, il Robeco BP Global Premium Equities, che vanta il rating di Consistente di Funds People.

Gestore dell'anno nella categoria obbligazionario europeo

Il terzo gestore premiato è Michael Krautzberger che gestisce il fondo BGF Euro Bond da ottobre 2005 ed è entrato in BlackRock all’inizio di quell’anno. E’ a capo del team Euro fixed income composto da 13 persone, compresi nove manager che adottano un approccio collettivo. "Krautzberger ha avuto un ruolo fondamentale nel promuovere una filosofia di investimento basata sulla costruzione di un portafoglio diversificato in termini di rischio e nel generare valore attraverso strategie relative value", spiegano gli analisti di Morningstar. Al successo contribuiscono diversi fattori, tra cui titoli governativi, cartolarizzazioni, inflation-linked, valute, scelte di duration e posizionamento sulla curva dei rendimenti. "La sua determinazione ha permesso di battere la categoria e il benchmark sotto la sua gestione. Il valore aggiunto dalle diverse strategie è frutto della qualità delle idee del team e dell’abilità di Krautzberger nel costruire un portafoglio coerente e con un continuo controllo del rischio". Anche questo fondo rientra nella classifica dei Consistenti di Funds People.

 

Prossimi eventi