Tags: Business | Multiasset |

È tempo di strategie opportunistiche


In un momento in cui nessun rischio sembra essere incorporato adeguatamente nelle valutazioni correnti, occorre essere flessibili e diversificati. Christian Zorico spiega la strategia del fondo che gestisce, il Timeo Neutral Sicav Diversified.

Il fondo Timeo Neutral Sicav Diversified è al primo posto in classifica, sulla performance annuale, nella categoria bilanciati prudenti globali di Morningstar. Ci può spiegare la sua strategia?
La strategia del fondo si basa sull’interazione di tre motori di performance: l’investimento in singole obbligazioni e titoli azionari è infatti affiancato dall’esposizione dinamica in derivati, che permettono di coprire i rischi attivi del fondo: credito, azionario e duration. Viene pertanto enfatizzato l’atteggiamento opportunistico dell’intera strategia. Una flessibilità di azione che permette al fondo di estrarre valore dal mercato indipendentemente dallo scenario di riferimento. Il comparto investe con un approccio absolute return in un portafoglio diversificato tra obbligazioni governative e societarie (mercati sviluppati ed emergenti) e titoli azionari (mercati sviluppati), di circa 110 titoli, ha registrato al 1° giugno una performance a un anno del 3,9% sulla classe istituzionale.

È adatto anche al retail? Come è costruita l’asset allocation oggi?
Si tratta di un prodotto che offre agli investitori istituzionali la possibilità di inserire nella propria asset allocation un prodotto diversificato e poco correlato con le tradizionali classi di investimento. Ma si rivolge anche al mondo retail, perché in grado di offrire, oltre a quanto percepito dagli investitori istituzionali, un elemento aggiuntivo: la possibilità di investire tramite il fondo in strumenti obbligazionari e azionari che altrimenti non sarebbero perseguibili dal singolo cliente per motivi di taglio minimo (obbligazioni) e profilo rischio/rendimento troppo elevato per i rendimenti offerti sia da obbligazioni che da azioni. Al momento il posizionamento del fondo è improntato verso la riduzione di rischi attivi. Non si colgono opportunità vere di investimento in questo contesto di mercato e i rischi stessi non sembrano essere adeguatamente incorporati nelle valutazioni, siano esse aziendali che nei rendimenti dei bond governativi e societari. Pertanto riteniamo che la liquidità presente nel fondo sia da considerarsi una asset class di investimento e al tempo stesso una opportunità nel caso in cui dovessimo riscontrare delle forti correzioni dai livelli attuali.

Avete come obiettivo la protezione dei portafogli attraverso un elevato livello di controllo dei rischi e della volatilità, sistematicamente più bassa rispetto agli indici di riferimento, associata alla continuità dei rendimenti. Come si arriva a questo risultato?
L’approccio del fondo coniuga una visione d’insieme su un orizzonte temporale di medio termine a un disciplinato intervento quotidiano. La lettura del mercato e il dinamismo nel cogliere sempre nuove opportunità di investimento, offrono agli investitori di Timeo Neutral Sicav Diversified, di beneficiare di un prodotto che ha l’obiettivo di generare un ritorno assoluto.

Quali sono i rischi oggi, con mercati così volatili e un contesto tanto complesso?
Che nessun rischio sembra essere incorporato adeguatamente nelle valutazioni correnti. Un rialzo tassi della Fed, un livello di inflazione non previsto, valutazioni azionarie che non tengono conto di margini in riduzione. Potremmo andare oltre citando, rischi geopolitici, Brexit e cosi via. Resto dell’avviso però che in tutto avere un’esposizione direzionale long only alle asset class sia essa stessa il rischio più elevato. La complessità attuale del mercato può essere affrontata solo con strumenti flessibili per loro natura.

Analizzate lo scenario macroeconomico attuale e sviluppate una view macro al fine di anticipare i trend sulle curve, sul credito e sul mercato azionario. Dove vedete opportunità sia dal punto geografico sia settoriale e quanto l’analisi macro vi è di aiuto nella selezione?
L’analisi dello scenario macroeconomico ci offre la possibilità di individuare con un approccio top-down le aree geografiche e gli strumenti di investimento che permettono di sposare la nostra view di medio termine. Contestualmente, in una logica di budget risk, proseguiamo nell’allocare tra le diverse asset class una porzione di rischio attivo. I derivati di copertura si inseriscono nell’asset allocation globale nel momento in cui individuiamo evidenti segnali di eccessi da parte del mercato. E’ in questo processo che cogliamo le migliori opportunità e al tempo stesso proteggiamo l’investitore finale. In particolare in questo momento di elevata concentrazione dei rischi di mercato, vediamo l’opportunità nell’utilizzo della cassa come asset opportunistico per sfruttare i picchi di volatilità. Il contesto attuale reso opaco per l’intervento delle banche centrali (BCE e BOJ) e incerto per l’atteggiamento attendista della Fed, ci spinge sempre più a considerare opportunità non incorporate negli attuali prezzi per beneficiare di importanti movimenti di coda sui tassi e sulle valutazioni azionarie.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi