Tags: Pensioni |

Da Covip arriva una guida alla previdenza complementare


A partire dagli anni ’90 il nostro sistema pensionistico è stato profondamente modificato. I motivi principali di questi cambiamenti sono stati il progressivo aumento della durata della vita media (che determina un allungamento del periodo di pagamento delle pensioni) e il rallentamento della crescita economica (che causa una riduzione dell’ammontare dei contributi necessari a pagare le pensioni). La Commissione di vigilanza sui fondi pensione (Covip) fornisce un aiuto ai lavoratori per comprendere il loro meccanismo con una guida intitolata “La mia pensione complementare” che fornisce anche delle simulazioni di calcolo delle prestazioni pensionistiche erogate dai fondi pensione. L’obiettivo è quello di incentivare il ricorso alle forme di previdenza complementare, aiutando a comprenderne meccanismi e vantaggi. Questo consentirà di fare scelte consapevoli sia in fase di adesione ad uno dei fondi pensione, sia in riferimento alle opzioni finanziarie che influiranno sulle future prestazioni.

In occasione della revisione complessiva della regolamentazione concernente le modalità da seguire in sede di raccolta delle adesioni alle forme pensionistiche complementari e l’informativa da rendere disponibile agli interessati, nell’ottica di migliorare la qualità delle informazioni fornite e di accrescere la consapevolezza nelle scelte relative al risparmio previdenziale, la COVIP ha cambiato la denominazione del documento “Progetto esemplificativo: stima della pensione complementare” in “La mia pensione complementare” per rendere più immediata la finalità del documento (deliberazione, relazione, documento consolidato) anche con riferimento al nuovo servizio INPS “La mia pensione”.

Il documento, ricorda la COVIP, è disponibile in due versioni: uno da consegnare all’atto della adesione (progetto standardizzato); una da inviare annualmente (progetto personalizzato) da parte delle forme pensionistiche complementari entro il 31 marzo agli iscritti in una con le comunicazioni annuali.

La Delibera COVIP 25 maggio 2016 sarà in vigore a partire dal 1° gennaio 2017. Le forme pensionistiche complementari dovranno adeguare i propri documenti alle nuove indicazioni entro il 31 marzo 2017.

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi