Tags: Stile |

Cosa leggono i gestori sotto l'ombrellone?


Finalmente è arrivata l'estate: tempo di sole, relax e... di letture. C'è chi legge in spiaggia, chi aprofitta del viaggio verso la meta delle proprie vacanze, chi nell'attesa durante uno scalo, chi sul divano di casa al fresco dell'aria condizionata. Si, ma cosa leggere? A darci qualche idea ci ha pensato Bill Gates, fondatore di Microsoft e uomo più ricco del mondo secondo la rivista Forbes. I libri proposti tramite un video pubblicato sul suo blog vanno dalla biografia di Jimmy Carter al nuovo volume dello storico israeliano Yuval Noah Harari. 

Il primo libro proposto da Gates è 'Born a crime' di Trevor Noah, un comico sudafricano che dal 2015 conduce uno dei più famosi talk show americani: The Daily Show. Questo libro ripercorre la vita di Noah durante l’apartheid: figlio di un uomo bianco e di una donna di colore, Noah, spiega Gates “ha scoperto che le parole sono più importanti del colore della pelle per costruire relazioni con gli altri”. La seconda raccomandazione è il romanzo 'The Heart' di Maylis de Kerangal, pubblicato in Italia da Feltrinelli con il titolo 'Riparare i viventi'. Questo romanzo si svolge nell’arco delle 24 ore in cui viene effettuato un trapianto di cuore tra un giovane assassinato e una donna gravemente malata. “De Kerangal ha esplorato il dolore – ha detto Gates – avvicinandosi alla poesia”. Al terzo posto Bill Gates suggerisce di leggere 'Hillbilly elegy' di J.D. Vance.
Si tratta di un libro autobiografico (in Italia da Garzanti con il titolo 'Elegia americana') che racconta dell’emancipazione dell’autore dalla povertà della Rust Belt (la fascia socio-economicamente depressa tra i Grandi laghi e il Midwest) alle scuole elitarie della East Coast, fino alla carriera di manager. 

Il quarto libro consigliato è 'Homo deus: a brief history of tomorrow dello storico israeliano Yuval Noah Harari, uno degli autori preferiti dal numero un di Microsoft. Secondo l’autore, il progresso dell’umanità sta portando benefici ad alcuni ma sta lasciando molti altri indietro. Ma Bill Gates, a differenza di Harari, è convinto che la disuguaglianza non sia inevitabile e che i possessori delle risorse maggiori possono aiutare gli altri a colmare le disparità. Per concludere Gates consiglia di leggere 'A full life: reflections at Ninety' di Jimmy Carter. Il volume autobiografico riporta i pensieri dell’ex presidente democratico Jimmy Carter (in carica dal 1977 al 1981) che riflette sulla sua vita dopo aver tagliato il traguardo dei 90 anni. Da leggere, secondo il parere di Bill Gates, in un momento in cui la fiducia nelle istituzioni e nei suoi rappresentanti è molto bassa.

Sei un appassionato lettore e vuoi mandarci una recensione di un libro che ti è particolarmente piaciuto? Invia una mail a maddalena.liccione@fundspeople.com indicando il titolo del libro, l'autore e una breve sintesi dell'argomento trattato e cosa ha significato per te. Sarai contattato al più presto.

 

Altre notizie correlate


Prossimi eventi