Tags: Gestori | Azionario |

Come gestire un fondo con un patrimonio superiore a 100 miliardi di euro


Non capita tutti i giorni di trovarsi di fronte a un fondo con masse superiori a 100 miliardi di euro. Anche perché ne esistono solamente due. Entrambi sono di American Funds (Capital Group): si tratta dell’American Funds Growth Fund of America, con un volume di asset che sfiora attualmente i 130 miliardi e l’American Funds Europacific Growth con 112 miliardi (rimandiamo al ranking dei prodotti con il maggior patrimonio a livello globale). Stiamo parlando di una delle società di gestione più grandi al mondo, con 1,3 trilioni di dollari gestiti, patrimonio che concentra in una gamma molto ridotta di fondi, nello specifico 35 strategie. Questo fa di Capital uno dei brand che vanta i fondi di gestione attiva più grandi a livello globale. Dei sei prodotti attivi di maggior patrimonio esistenti oggi, cinque sono di Capital. Nonostante le dimensioni raggiunte, nei suoi 85 anni di storia la società di gestione non ha mai chiuso nessuno dei suoi fondi. Il volume non è mai stato un problema. 

Senza dubbio, la gestione attiva di fondi di grandi dimensioni pone una serie di sfide che il gestore deve superare. Nella società in questione vengono affrontate attraverso un processo multi gestore denominato “The Capital System”, che la società applica a tutta la sua gamma di fondi da oltre 60 anni. La cosa più importante è che ogni portafoglio – indipendentemente dalle sue dimensioni – si divide in porzioni, ognuna delle quali è gestita in modo indipendente da un gestore che vi implementa le sue migliori idee. Il risultato è un portafoglio formato dalle convizioni di un insieme di gestori di grande esperienza (che in media raggiunge i 27 anni, di cui 21 maturati all’interno dell’entità). Questo modus operandi contribuisce a limitare il rischio associato al processo decisionale indipendente e ad apportare una diversificazione genuina avendo un obiettivo individuale comune: battere l’indice di riferimento.

Questo processo ha dato come risultato fondi diversificati ma allo stesso tempo concentrati solo in convinzioni, con un alto active share e un tracking error moderato che hanno spiccato per i loro risultati in termini di rendimento/rischio. “Abbiamo gestito strategie con masse significative per molti anni e siamo particolarmente attenti alla gestione efficiente ed effettiva di grandi quantità di asset. Un vantaggio chiave nel nostro processo di investimento è che i gestori di ogni strategia prendono decisioni indipendenti – selezionando i titoli in cui credono di più – con un beneficio derivante dalla diversificazione di diversi punti di vista. In altre parole, ogni esperto gestisce la sua parte di portafoglio in modo separato e individuale”, spiegano dalla società.

Man mano che aumentano gli asset di una specifica strategia, possono essere inclusi altri gestori che sono in linea con questa. Il sistema multi gestore aiuta anche nella vendita di azioni. “Se ci sono più professionisti a prendere decisioni diverse in momenti diversi, le dimensioni degli ordini tendono a diminuire rispetto a quando una strategia è gestita da un solo professionista”. Inoltre, le azioni che un gestore specifico vuole vendere vengono offerte prima agli altri gestori e solo successivamente a quelli restanti della compagnia, il che significa che potrebbe non essere necessaria la vendita di queste azioni in un mercato di titoli. Per i momenti in cui bisogna vendere nel mercato, abbiamo sviluppato strumenti di negoziazione importanti e relazioni che rendono il processo più effettivo ed efficiente”, commentano.

L’analisi e lo stock picking ad alta convinzione e la sua filosofia d’investimento nel lungo termine permettono che i fondi di Capital detengano gli asset in portafoglio per molto tempo e consentono una minore rotazione, il che mitiga ancora di più i problemi di cessione. Per sempio, la sua strategia attiva concentrata sull’azionario statunitense lanciata nel 1934, l’Investment Company of America (ICA), ha una rotazione media del 24,5%. Tutti i fondi hanno in comune il fatto di essere gestiti in modo agnostico rispetto al loro indice. Anche nel caso dell’American Funds Growth Fund of America e dell’American Funds Europacific Growth, i fondi di maggiori dimensioni, si mantengono portafogli ad alta convinzione. Le 20 posizioni più importanti dei fondi normalmente rappresentano un 30% del totale del portafoglio.

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi