Tags: Alternativi | Europa |

Cerulli Associates: "è ora che i gestori di hedge funds tornino a guadagnarsi lo stipendio"


Il settore degli hedge fund che investono in Europa - che gestisce un patrimonio di 492 miliardi di dollari e ha alcuni dei dirigenti meglio pagati al mondo – ha generato un rendimento del 2,1% nel primo semestre del 2014. Questa cifra equivale a meno di un terzo del 6,7% che ha ottenuto lo Stoxx Europe 60. Ad ogni modo il settore in Europa ha registrato entrate per un valore di 31,1 miliardi di dollari, praticamente la stessa quantità che gli hedge funds investono negli Stati Uniti, che è un settore tre volte più grande.

Sono dati dell’edizione del terzo trimestre del 2014 della relazione The Cerulli Edge - Europe Edition, in cui la società internazionale di analisi Cerulli Associates analizza le ragioni di questa non buona performance e sottolinea la crescente importanza della gestione attiva
"L'ultima volta che i fondi hedge hanno sovraperformato le azioni europee è stato nel 2008, quando hanno ottenuto il 17,4% in termini di indice Eurekahedge Hedge Fund Index mentre lo STOXX Europe 600 perse il 43%", ricorda Barbara Muro, direttore di analisi di Cerulli per l'Europa. "Da allora, hanno affrontato l'intervento governativo, le pressioni dei regolatori, i tassi di interesse ai minimi storici e un calo della volatilità che hanno limitato la capacità dei gestori per generare risultati".

"I responsabili di asset allocation sono preoccupati che i gestori di hedge fund non stanno assumendo un sufficiente livello di rischio nei loro portafogli di generare rendimenti soddisfacenti", ha dichiarato David Walker, direttore associato presso Cerulli. Tuttavia, "le opportunità sono in aumento. Le aziende hanno molta liquidità nei loro bilanci e hanno in programma di fare acquisizioni". Infatti, il rapporto mostra che nel corso della prima metà del 2014, sono state annunciate fusioni e acquisizioni per un importo di 1,77 miliardi di dollari, il che secondo Cerulli, apre interessanti opportunità per gli operatori specializzati in M&A e in arbitraggio di fusioni.

La società di analisi ritiene, inoltre, che eventi come la crisi del Banco Espiritu Santo in Portogallo,  il defoult argentino o la crescente instabilità in Ucraina e in Medio Oriente possano essere utili per i gestori di hedge fund. "Potrebbe essere giunto il momento che alcuni di questi gestori ritornino a guadagnarsi lo stipendio", sentenzia Walker.

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi