Candriam, nuove strategie per un investimento responsabile


Lo sviluppo degli investimenti socialmente responsabili in Europa è giunto a un punto di svolta. Secondo uno studio condotto da Candriam Investors Group tra diversi distributori provenienti da 8 Paesi europei, la maggior parte di essi propone oggi fondi SRI ai propri clienti. Ancor più, oltre il 60% di essi è convinto del valore aggiunto dell’SRI, e oltre il 70% prevede una crescita di questo tipo di fondi nei prossimi 10 anni. La distribuzione di questi fondi è ancora limitata dalla mancanza di domanda da parte dei clienti, dall’insufficienza dell’offerta e dalla scarsità di informazioni disponibili.

Nei prossimi 5 anni, i consulenti prevedono un aumento significativo di fondi SRI e della domanda da parte dei clienti, per merito della maggiore trasparenza del processo di investimento e del maggior numero di informazioni disponibili. “Il mondo è in piena evoluzione e assiste sempre più a cambiamenti climatici, demografici e tecnologici, all’aumento delle disuguaglianze e degli estremismi. Di fronte a queste sfide, gli attori economici svolgono un ruolo fondamentale nel garantire lo sviluppo di un'economia sostenibile e responsabile. Tutti i problemi che il mondo dovrà gestire rappresentano sfide fondamentali che tutti gli attori dovranno affrontare senza indugio, non solo per le generazioni future, ma anche per quelle presenti”, spiega Naïm Abou-Jaoudé, CEO di Candriam IG. “L’investimento socialmente responsabile rappresenta il mezzo migliore per influenzare i comportamenti delle imprese e per sostenerle nel ridurre l’impatto ambientale e sviluppare un impatto sociale positivo. Questa è la filosofia che seguiamo da 20 anni e che è al centro della strategia della nostra azienda”.

Candriam amplia la propria gamma con strategie innovative, tra cui il debito dei mercati emergenti e i titoli high yield. Per presentare agli investitori un’offerta omogenea e trasparente, Candriam ha anche creato una Sicav che raggruppa tutte le sue strategie SRI. Infine, nell’ambito della sua strategia di sviluppo oltreoceano, Candriam esporterà la sua esperienza nell’SRI negli Stati Uniti. A tal proposito, il gruppo sta sviluppando una partnership con IndexIQ, un’altra boutique di investimento di NYLIM.

“Per rafforzare l'adozione dell’SRI, è necessario non solo offrire un’ampia gamma di strategie, ma anche diffondere meglio il concetto e promuovere la trasparenza in queste tecniche di investimento”, aggiunge Naïm Abou-Jaoudé. È con questo spirito che Candriam ha creato un Istituto per l'Investimento Responsabile, che avrà lo scopo di sensibilizzare i professionisti e il pubblico più ampio riguardo ai temi della finanza sostenibile. Parallelamente, Candriam lancerà una "Candriam Academy", una piattaforma online di contenuti e di formazione destinata ai consulenti finanziari in Europa.

Pioniere nel mercato SRI, Candriam Investors Group ha lanciato il suo primo fondo SRI nel 1996. Gli asset che rispettano i criteri SRI (comprese le soluzioni SRI personalizzate conformi agli standard internazionali) ammontano a 20 miliardi di euro, circa il 21% del patrimonio in gestione di Candriam a fine marzo 2016. Nell’ambito del Montréal Carbon Pledge, Candriam si è impegnata a partire dal 2015 a calcolare e comunicare ogni anno l'impronta di carbonio dei suoi fondi di investimento sostenibili.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1

Fondi, ecco tutti i nuovi arrivi dell'estate

L’industria non è andata in vacanza e durante tutta l’estate ha sfornato nuovi prodotti per tutte le esigenze degli investitori. Si va dai fondi obbligazionari agli immancabili multi-asset, passando per gli absolute return. E non mancano le opzioni per investimenti responsabili. Ecco tutti i prodotti lanciati da giugno ad oggi.

Anterior 1

Prossimi eventi