Calo dell’oil: chi vince e chi perde tra i Paesi emergenti?


Tutti i Paesi esportatori netti di greggio sono gravemente colpiti dal crollo del petrolio. Quest’anno credo che il FMI abbia molto da lavorare con Venezuela, Nigeria, Russia e Messico. 15 anni fa i Paesi emergenti consumavano il 30% delle materie prime prodotte nel mondo. Oggi ne consumano il 70%. Il crollo del prezzo del petrolio è, quindi, non la causa ma l’effetto del mancato aumento dei consumi da parte dei Paesi emergenti. Oltre a questo, abbiamo un eccesso di produzione di oltre tre milioni di barili di greggio al giorno.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi