BNP Paribas IP, arriva il primo fondo RQFII


BNP Paribas Investment Partners lancia il primo Fondo RQFII che consente di investire sul mercato della Cina continentale. Si chiama BNP Paribas Flexi 1 CSI 300 Index Fund e consente di investire sulle azioni del mercato azionario cinese di tipo “A”, grazie all’autorizzazione a operare in qualità di investitore istituzionale straniero qualificato in RMB (RQFII) ottenuta da Bnpp Ip. Questa è stata tra le prime società di gestione europee a ottenere, nel settembre scorso, la qualifica di RQFII dall’autorità cinese responsabile della vigilanza sui mercati: la China Securities Regulatory Commission. Il lancio del fondo consolida la posizione di Bnpp Ip come principale fornitore di veicoli d’investimento che consentono di accedere al mercato cinese, grazie alla notevole esperienza accumulata nella gestione di attivi sui mercati della Cina continentale.

BNP Paribas Flexi 1 CSI 300 Index Fund è il primo fondo indicizzato lanciato nell’ambito del RQFII e punta a replicare il più fedelmente possibile la performance dell’indice CSI 300 Price Return. L’indice più utilizzato per misurare la performance del mercato locale, il CSI 300, è formato dalle 300 società che presentano il numero di transazioni e la capitalizzazione più elevate di tutto il mercato delle ‘azioni A’ della Cina, ovvero delle due borse di Shanghai e Shenzhen. Questo nuovo fondo abbina le competenze gestionali di Theam, la società della rete Bnpp Ip specializzata in gestioni indicizzate, con l’esperienza di  Bnpp Ip Asia sul mercato della azioni cinesi di tipo A, per offrire agli investitori un accesso più ampio e flessibile al mercato azionario interno della Cina.

Tino Moorrees, ceo della sede di Hong Kong e responsabile Asia cross border sales di BNP Paribas Investments Partners, a proposito del fondo ha dichiarato che: “BNP Paribas Flexi 1 CSI 300 Index Fund rappresenta un’occasione per investire sui mercati più dinamici a livello mondiale: infatti, secondo le stime le borse cinesi dovrebbero beneficiare dalle riforme in atto e del clima di mercato positivo favorito dall'allentamento monetario. Il fondo è una novità importante per la nostra gamma di fondi UCITS, che offre agli investitori internazionali la possibilità di accedere facilmente alle borse cinesi al fine di diversificare la distribuzione degli investimenti in un’area che mostra una scarsa correlazione con gli altri mercati finanziari a livello globale”. 

Società

Altre notizie correlate


Cina, niente panico

Molti analisti di borsa non consigliano di acquistare in questa fase di debolezza, perché la correzione potrebbe non essersi conclusa. Ma il renminbi sta dimostrando una forte stabilità grazie al suo ancoraggio al dollaro Usa. Ecco cosa dicono gli esperti

Prossimi eventi