BNP Paribas EASY quota 13 ETF in Borsa Italiana


Diversi sono i player che iniziano ad affacciarsi sempre più sul mercato indicizzato, attratti dall’esponenziale crescita del settore anche a livello di asset investiti. Ed è così che ad aggiungersi alla lista vi è anche BNP Paribas Asset Management, attraverso il suo brand BNP Paribas EASY, dedicato all’offerta di soluzioni indicizzate che, nella giornata di ieri, presso la sede di Borsa Italiana, ha quotato in Italia i suoi primi 13 ETF, a conferma dello sviluppo di un progetto di crescita della propria gestione passiva nel mercato italiano, ma anche a livello globale.

Il primo fondo indicizzato BNP Paribas risale al 1989. Con un’esperienza quasi trentennale, lanciare il brand, e ancor di più le competenze “in house”, anche in Italia, ha quindi l’obiettivo di rispondere alla domanda del mercato che, secondo Marco Barbaro, amministratore delegato di BNP Paribas Investment Partners SGR, questa risulta essere sempre più polarizzata. “Ciò che chiede il mercato sono soluzioni low cost e su certi aspetti valuable con attese di extra-rendimento, e in questa polarizzazione si trova il nostro impegno, garantendo una rilevante capacità di generazione di alfa”, afferma l’AD.

Nel business indicizzato, la società presenta più di 17 miliardi di euro di masse totali, gestite da un team di dieci gestori con un’esperienza media di 15 anni, per una gamma globale pari a 62 ETF, suddivisi per tre macrocategorie, ovvero essentials (sei dei 13 ETF quotati in Italia appartengono a questa categoria), che comprende tutte le aree geografiche del mondo e replica la casa MSCI, escludendo aziende in qualche modo connesse con la produzione di armi non convenzionali; thematics (due su 13), quindi che comprende aree tematiche quali real estate e infrastrutture; e approccio smart beta (cinque su 13), che risponde al DNA quantitativo dell’asset manager francese, offrendo strategie proprietarie che colgono l’extra-rendimento di quattro fattori, quality, value, low volatility e momentum.

Punti di forza e obiettivi

Sabrina Principi, responsabile sviluppo gestioni ETF e indicizzate per l’Italia, spiega i punti di forza di BNP Paribas EASY e il perché l’offerta proposta nel mercato italiano potrà apportare benefici ai propri clienti. “La nostra forza è quella di appartenere a un grande gruppo bancario, solido, con una politica volta ad una rigorosa gestione del rischio, attraverso processi che monitorano costantemente questo aspetto. Ciò che offriamo è una replica sintetica con architettura aperta, unita alla nostra capacità di innovare, essendo uno dei primi provider sul mercato europeo a proporre soluzioni indicizzate sulle commodity, sul real estate e sul low carbon”, spiega la responsabile. Altri aspetti che Principi ci tiene a sottolineare sono anche le capacità dell’asset manager di lavorare insieme ai clienti al fine di cercare soluzioni “customizzate”, creando prodotti ad hoc, grazie a un team di ricerca interno formato da analisti che si occupano esclusivamente di adattare soluzioni di investimento ai bisogni della clientela.

Per quanto concerne gli obiettivi che dalla società si sono posti, la manager spiega infine come il mercato della gestione passiva sia particolarmente concentrato, e come sia estremamente importante far parte dei primi 10 player a livello mondiale. In particolare, i segnali che il mercato indicizzato offre, dove l’introduzione della Direttiva MiFID II apporterà una maggiore trasparenza sui costi finali per gli investitori, l’innovazione sarà non solo di prodotto ma anche tecnologica, e l’aumento della consapevolezza dei benefici che le soluzioni di investimento passive possono apportare nel lungo termine sia lato retail che istituzionale, rappresentano delle ottime basi per triplicare le masse ETF entro il 2020, passando dai 4,5 miliardi di euro del 2016 ai 13 miliardi in tre anni, nonché raddoppiare le soluzioni indicizzate proposte, superando i 30 miliardi di euro, e portando quindi l’Italia a rappresentare il 15% dell’offerta indicizzata totale dell’asset manager.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi