Tags: Business | USA |

Biolzi (Cassa Lombarda): "È difficile pensare ad un brusco rialzo del tassi a breve"


I recenti scandali che hanno coinvolto il presidente USA Donald Trump hanno creato una certa apprensione tra gli investitori: si teme che sia a rischio non solo l’agenda pro-crescita (riforma fiscale ed infrastrutture) ma anche la stessa amministrazione americana con un possibile impeachment. L’audizione al Senato di James Comey, l’ex direttore dell’FBI licenziato da Trump, prevista questo mercoledì, fornirà le prime indicazioni in proposito.

"Il buono stato dell’economia globale e gli incoraggianti segnali venuti dalle società nel corso della stagione delle trimestrali dovrebbero comunque per il momento rassicurare gli investitori dell’azionario, sebbene un rischio di aumento della volatilità non possa esser escluso a priori", spiega Alberto Biolzi, responsabile della Direzione Wealth Management di Cassa Lombarda. Le valutazioni raggiunte dal mercato suggeriscono una certa prudenza.

"Appare quindi opportuno ridurre le esposizioni eccessive sulla forza dei listini, con prospettive di upside di breve più ridotte rispetto ai rischi di correzioni durante il periodo estivo", aggiunge l'esperto. "I policy makers continueranno a prestare molta attenzione al recente calo delle aspettative di inflazione e questo dovrebbe riflettersi nel movimento sui tassi di interesse. L’assenza di progressi significativi sul fronte inflattivo potrebbe far smontare agli investitori i reflation trade costruiti nei mesi scorsi". E conclude: "È difficile quindi pensare in un brusco rialzo dei tassi di mercato a breve, anche a fronte del perdurare delle incertezze politiche".

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi